Insulti razzisti a Constant nel Trofeo Tim 2013, il rossonero abbandona il campo (video)

Un insulto razzista durante il Trofeo Tim 2013 ha indotto Kevin Constant ad abbandonare il campo

Episodio deprecabile durante il Trofeo Tim 2013. Il milanista Kevin Constant ha sentito un insulto razzista durante la terza mini-partita tra Milan e Sassuolo ed ha deciso di abbandonare il terreno di gioco venendo sostituito dal giovane Piccinocchi. L’arbitro Gervasoni non ha sospeso la partita perché non si è trattato di un coro, bensì di un insulto isolato proveniente dalla tribuna centrale del Mapei Stadium di Reggio Emilia. Un caso in qualche modo simile a quello del gennaio scorso a Busto Arsizio, durante un’amichevole tra Milan e Pro Patria, quando Kevin Prince Boateng decise di abbandonare il terreno di gioco dopo una serie di cori razzisti dei tifosi avversari.

In questo caso però Kevin Constant non è stato seguito negli spogliatoi dagli altri compagni di squadra, che hanno continuato a giocare dopo che il terzino franco-guineano era uscito. Probabilmente Constant avrebbe fatto meglio a restare in campo visto che non si è trattato di un coro “condiviso” da una parte del pubblico presente allo stadio, ma solo del gesto isolato di un povero cretino.

Ultime notizie su Amichevoli

Tutto su Amichevoli →