Udinese: no preventivo alle offerte per Muriel. Torje torna in Romania?

L’Udinese continua a lavorare nell’ombra per creare una squadra competitiva, della quale sicuramente farà parte il colombiano Muriel

C’è un club in Italia che è sempre poco chiacchierato, se non quando piazza colpi roboanti, eppur si muove sempre con un’attenzione quasi senza rivali. Si tratta ovviamente dell’Udinese dei Pozzo, ancora una volta in Europa dando via 3/4 titolari a stagione o racimolando denari da giocatori valorizzati altrove (vedi Cuadrado). Bene, quest’anno sarà di massimo interesse per quanto muove e accade nel reparto offensivo, visto che difficilmente Guidolin rinuncerà ai richiestissimi (ma a cifre ritenute inadeguate) Danilo e Basta.

Attacco, dunque. Che non è soltanto Totò Di Natale in un’estate mai così di prospettiva, a cominciare da quale input riceverà il neo-direttore sportivo Giaretta (ex Novara, Caratese e Pro Sesto). A cominciare alla decisione definitiva che verrà presa circa l’attaccante ceco Vydra, esploso quest’anno in Championship sotto la guida di Zola a Watford: 4 offerte dalla Premier e 2 sondaggi dalla Serie A. Facile torni in Inghilterra, ma intanto lo staff tecnico zebrato lo vuol vedere da vicino il più a lungo possibile.

Poi ovviamente Luis Muriel, per il quale si sono mosse Liverpool, Napoli e Zenit arrivando fino a 15 milioni di euro nel pacchetto offerta. No preventivo da parte della “famiglia”, che lo ritiene decisivo per la stagione a venire e soprattutto conta di portare il giocatore sul mercato ai livelli di quanto accadde due estati fa con il cileno Sanchez.

Interessante invece, e anche piuttosto strano, il possibile destino del rumeno Torje che proprio a Udine due anni fa ebbe una partenza sprint che meritò titoli del tipo: “L’Udinese ha già il nuovo Sanchez”), salvo poi perdersi per strada e rompere i rapporti con lo stesso Guidolin. Quindi un anno a Granada, altro club satellite della proprietà, più che positivo e Zola che lo vorrebbe a Watford. Ma il fantasista pare aver preso una decisione diversa: vuole il ritorno in patria alla Dinamo Bucarest ed e possibile che, in prestito, l’Udinese al momento lo possa anche accontentare.