Saranno famosi: Vogliacco e Marzouk, i due baby su cui Roma e Juve puntano forte

Spesso passa inosservato ma a volte è fondamentale per il futuro di un club: è il mercato dei baby, come Vogliacco e Marzouk, giovani promesse acquistati rispettivamente da Roma e Juve.

Benatia e Strootman, Tevez e Ogbonna, spesso l’arrivo di grandi giocatori nei club nostrani più prestigiosi non rappresenta che la punta dell’iceberg del calciomercato: i direttori sportivi, grazie anche se non soprattutto ai loro collaboratori, sono attivi anche sul fronte dei giovanissimi, virgulti su cui scommettere sperando di fare il grande affare. Sono tanti i club italiani che da anni puntano forte sul settore giovanile, tra queste sicuramente si possono annoverare Roma e Juventus, club che da sempre hanno serbatoi molto capienti da cui attingere giovani leve dal futuro promettente. Così anche quest’anno il mercato baby è stato – sta essendo – vivo, importante, chissà che col senno di poi non siano stati messi a segno dei veri e propri colpi.

Parliamo per esempio di Alessandro Vogliacco, difensore di 15 anni alto già 186 centimetri fortemente voluto da Bruno Conti: l’anno scorso ha difeso i colori del Bari, dal prossimo anno rimpolperà la retroguardia degli Allievi giallorossi allenati da Roberto Muzzi. Sul giocatore c’erano numerosi club di Serie A, complici anche le splendide performance con la maglia della Nazionale Italiana Under 15, alla fine l’ha spuntata Sabatini trovano la comprensione dei direttore sportivo dei pugliesi Angelozzi: secondo gli addetti ai lavori assomiglia a Nesta nelle movenze, arriva nella capitale in prestito con diritto di riscatto e non vede l’ora di conoscere la sua nuova squadra.

Stesso entusiasmo di Younes Bnou Marzouk (nella foto, presa dal suo account twitter, con la maglia della Juve), centravanti dalle movenze eleganti classe ’95: è un marocchino che nella recente Coppa d’Africa di categoria è stato uno dei migliori della competizione, Marotta e Paratici hanno dovuto staccare un assegno di ben 500mila euro per strapparlo dalle grinfie del Metz, in Francia. Contratto triennale, si aggregherà alla Primavera che quest’anno sarà allenata da Andrea Zanchetta (l’ex clivense ha sostituito Marco Baroni, passato al Lanciano) cercando di confermare quanto di buono sin qui ha fatto, tanto da meritarsi paragoni importanti con Lewandowski. Vedremo.

Ultime notizie su Calciomercato Juventus

Tutto su Calciomercato Juventus →