Alessandro Matri è un giocatore del Milan, domani le visite mediche

L’attaccante torna alla casa madre dopo 10 anni, aveva esordito in Serie A con il Milan. La Juventus guadagna 11 milioni di euro da usare in questi ultimi giorni di mercato.

Dopo la qualificazione alla fase a gironi della Champions League il Milan aveva bisogno di intervenire sul mercato, oggi ad Arcore Galliani e Allegri hanno fatto visita a Berlusconi, un meeting durato quasi tre ore per definire le strategie future e capire cosa c’era dietro le dichiarazioni piccate rilasciate dal tecnico ieri sera. Contemporaneamente Marotta da Montecarlo confermava che c’era un’offerta del Milan per Alessandro Matri e che sarebbe stata valutata tra la serata di oggi e la mattinata di domani. Evidentemente non è servita una lunga riflessione, la punta è ufficialmente un giocatore del Milan, squadra in cui era cresciuto e che lo aveva fatto esordire in Serie A dieci anni fa.

Il giocatore sarà a Milano domani per sostenere le visite mediche, poi la tappa in sede per la firma del contratto. I rossoneri verseranno alla Juventus 11 milioni di euro (soldi che potranno essere usati in questi ultimi giorni di mercato, magari per regalare a Conte il portoghese Nani), la somma sarà pagata in quattro anni. Il canale tematico Milan Channel ha dato il benvenuto all’attaccante ex Cagliari con il messaggio “Bentornato Alessandro”, meno contenti i tifosi che non vedevano la necessità di un altro attaccante in rosa, avevano espresso le loro idee anche con uno striscione, suggerendo piuttosto l’acquisto di un difensore e di un centrocampista. Evidentemente non la pensano così in Via Turati e Allegri da domani avrà a disposizione un’altra freccia nel suo arco.

Matri lascia la Juventus dopo due stagioni e mezzo, era arrivato nel gennaio 2011. Buono il suo bottino, in bacheca ha aggiunto due scudetti e due Supercoppe, collezionando in tutto 83 presenze e realizzando 29 gol, di cui due in Champions League. I tifosi bianconeri ricordano con particolare affetto due gol, il primo a San Siro che valse il pareggio nella sfida resa famosa dal “gol di Muntari”, la Juventus anche grazie a quella pesante marcatura avrebbe poi vinto il campionato. Il secondo è quello realizzato contro la Fiorentina, bello e strano visto che fu realizzato a piedi nudi, avendo perso lo scarpino prima di calciare. Ora comincia la sua nuova avventura in rossonero, il posto vuoto lasciato dal Milan nella lista Champions dovrebbe essere riservato a lui a meno che non arrivino altri volti nuovi prima della chiusura del mercato.

Ultime notizie su Calciomercato Juventus

Tutto su Calciomercato Juventus →