Liverpool, 17 milioni al Paris Saint Germain per Sakho: perché?

Il Liverpool si è aggiudicata Mamadou Sakho versando ben 17 milioni di euro nelle casse del Paris Saint German: non sono troppi visto che il giocatore era in scadenza nel 2014?

Va bene l’emergenza per gli infortuni dei due volti nuovi della difesa (Cissokho in prestito dal Valencia, fuori un mese e mezzo, e Kolo Touré, a zero dal City, out per una quindicina di giorni), va bene anche il mercato fin’ora in attivo (dentro Luis Alberto, Iago Aspas e Mignolet, venduti a peso d’oro Carroll, Shelvey, Spearing e Downing), però le ultime operazioni del Liverpool sono economicamente controverse. Non tanto per gli 8 milioni e spiccioli spesi per assicurarsi Tiago Ilori, giovane difensore portoghese che arriva dallo Sporting Lisbona, ma per i 17 che i Reds verseranno al Paris Saint Germain per assicurarsi Mamadou Sakho, centrale 23enne già capitano dei parigini e dall’arrivo degli sceicchi nella capitale francese divenuto riserva con annessi mugugni.

E’ una stagione particolare questa, perché è quella che porta al Mondiale in Brasile e allora una schiera di calciatori è a caccia di minutaggio importante per convincere i selezionatori: così anche Sakho ha puntato i piedi e alla fine ha trovato la sua sistemazione. Anfield Road, dunque, a rimpolpare una squadra che non vince la Premier League da tempo immemore (correva l’anno 1990) e che di soldi, in fondo, ne ha sempre avuti; la domanda però che sorge spontanea, e sfido voi altri a trovare una risposta, è: perché? Perché sulla sponda rossa del Mersey hanno staccato un assegno di tale portata per un giocatore che non gioca con continuità da tempo, in scadenza di contratto nel 2014 e valutato non più di 15 milioni dagli operatori di mercato di manica più larga?

D’altra parte sul possente stopper francese c’erano da tempo anche Milan e soprattutto Roma che se non avevano affondato il colpo con decisione era stato proprio perché le richieste del Psg erano spropositate vista la situazione contrattuale del giocatore. Ma tant’è, se al Liverpool va bene sono tutti contenti: Sakho, i francesi e i tifosi della Kop che mai come quest’anno credono fermamente in un riscatto della loro squadra. In fondo la stagione è cominciata bene: senza Europa e con una squadra che ormai si conosce, fino ad oggi hanno conquistato 6 punti su 6 in campionato senza subire gol (doppio 1-0 a Stoke e Aston Villa) e hanno passato il turno di League Cup. Domani sfida al Manchester United, poi si aggregheranno i nuovi acquisti. Assai costosi, ma comunque bravi.

I Video di Calcioblog