L’Inter scarica Alvarez e dice addio a Milito

L’Inter alle prese con diversi nodi di mercato: Alvarez chiede l’aumento, Milito è già con la testa in Argentina, Rolando vicino al riscatto

L’Inter 2014-2015 pian piano comincia a prendere forma: dopo il tesseramento a parametro zero di Nemanja Vidic, il ds Piero Ausilio sta sondando il mercato alla ricerca dei profili richiesti dal tecnico Walter Mazzarri, ma al contempo è alle prese con i rinnovi di alcuni elementi dell’attuale rosa. E su Ricky Alvarez è subito stop: il centrocampista argentino, stando ad indiscrezioni pubblicate oggi dalla ‘Gazzetta dello Sport’, avrebbe chiesto 700 mila euro in più di ingaggio, richiesta di fronte alla quale la dirigenza nerazzurra ha preso tempo. Alvarez, che aveva iniziato il campionato alla grande, ha trovato sempre meno spazio nell’undici titolare dal giro di boa della stagione in poi, ecco perché potrebbe essere ‘scaricato’ per fare cassa.

Complice anche lo sbarco a Milano del brasiliano Hernanes, oltre che l’esplosione di Kovacic proprio nelle ultime settimane, Alvarez è diventato a tutti gli effetti una riserva di lusso all’Inter: il suo contratto è in scadenza a giugno 2016, ma i suoi agenti, probabilmente forti di altre proposte, giocano al rialzo. Secondo le ultime indiscrezioni, infatti, Alvarez sarebbe nel mirino di Borussia Dortmund e Atletico Madrid: per 10 milioni di euro Thohir lo lascerà partire, ma non è detto che in extremis non si trovi l’accordo con l’agente per il prolungamento. Il procuratore di Ricky Alvarez è atteso a Milano nel giro di due settimane.

Un altro argentino della rosa nerazzurra, uno di quelli che hanno partecipato alla cavalcata storica del Triplete, è invece ai saluti: stiamo parlando di Diego Milito, che vivrà le ultime tre settimane in nerazzurro per poi tornare al Racing de Avellaneda, club che in Argentina lo ha lanciato nel grande calcio. Il presidente Blanco ha incontrato l’attaccante ex Genoa nei giorni scorsi e pare che la fumata sia bianca. Milito dovrebbe giocare ancora altri due anni, prima di assumere un ruolo dirigenziale nel club argentino.

Incerto, intanto, anche il futuro di Esteban Cambiasso, il cui incontro con la società dell’Inter continua ad essere rimandato. C’è ottimismo, infine, per il riscatto del difensore portoghese Rolando: l’ex Napoli e Porto dovrebbe diventare a tutti gli effetti un giocatore nerazzurro. Attualmente la differenza tra domanda e offerta è di 2 milioni di euro (6 contro 4): si chiuderà molto probabilmente a 5 milioni.

Ultime notizie su Calciomercato Inter

Tutto su Calciomercato Inter →