Video, Piqué confida a Del Bosque: "Fabregas mi ha detto che andrà via". Gaffe o scherzo?

Le indiscrezioni del difensore colte dai microfoni prima della conferenza stampa, in Spagna cercano di indovinare quale sarà la prossima squadra di Cesc.

La bomba di mercato in Spagna l'ha fatta scoppiare questa sera Gerard Piqué, il difensore del Barcellona prima di una conferenza stampa stava chiacchierando con il ct Vicente Del Bosque. Ha provato a coprirsi la mano per non far capire quello che stava dicendo, ma i microfoni accesi e la telecamera di TVE sono stati implacabili, catturando ogni singola parola. E la rivelazione è di quelle che scottano perché riguarda il futuro di Cesc Fabregas. Di lui in questi giorni si sta parlando tanto, le voci che lo vogliono vicino ad un ritorno si sono ripetute insistentemente, e dopo quanto è successo stasera sono destinate a diventare un vero e proprio tormentone.

Piqué è seduto alla sinistra di Del Bosque, approfitta del rumore causato dai giornalisti che stanno prendendo posto in sala stampa per svelare un retroscena di spogliatoio al suo allenatore:

"Devo sostenere un po' Cesc. Mi ha detto che è fatta. Mi ha detto che è già tutto fatto, è già tutto fatto. Se ne va. Mi ha detto per 33 milioni".

Del Bosque appare piuttosto divertito da quanto appreso e si lascia andare ad una battuta che prende di mira, molto verosimilmente, il presidente del Barcellona Josep Maria Bartomeu. Il numero uno blaugrana non ha certo vissuto un anno semplice, lo scudetto lo ha vinto l'Atletico Madrid al Camp Nou, i rivali del Real Madrid hanno conquistato la decima Champions League e a rendere quest'anno davvero terribile c'è stata la tragica morte di Tito Vilanova. Questo spiega il commento sarcastico del ct delle Furie Rosse:

"Non gliene va bene una povero presidente, porca miseria, di male in peggio. Lo farete diventare pazzo".

FBL-WC-2014-ESP-PRESSER

Poi la conferenza inizia e puntuali arrivano le domande per Piqué riguardo all'insofferenza del compagno di squadra. Quest'anno Fabregas non ha trovato tanto spazio, vuole cambiare aria e sulle sue tracce ci sono le big inglesi, su tutte il Chelsea, rimasto organo di Lampard, e il Manchester United. A "microfoni accesi" il centrale blaugrana conserva una certa diplomazia, ammette le difficoltà dell'ex Arsenal ma dice di augurarsi una sua permanenza in Catalogna. Un po' il contrario di quello che aveva confidato poco prima a Del Bosque, proprio questa contraddizione fa nascere qualche interrogativo.

Lo scoop del difensore è da ritenere attendibile? Se così fosse, quale sarebbe il club pronto a staccare un assegno da 33 milioni di euro per strappare Fabregas al Barcellona? In molti hanno subito pensato proprio al Chelsea di Mourinho. C'è però chi ha fatto notare come Piqué non sia l'ultimo arrivato, è smaliziato e soprattutto ha sempre mostrato di amare gli scherzi. E se le sue parole non fossero state rubate, al contrario sono state pronunciate con la consapevolezza che tutti stessero ascoltando? Se così fosse di sicuro è riuscito nel suo intento. C'è infine la teoria complottista, c'è infatti chi pensa che Fabregas in persona abbia chiesto al compagno di mettere in piedi questa scenetta per creare scompiglio e agevolare così la sua cessione, il suo malcontento non è una chiacchiera da bar. C'è materiale su cui discutere e il tempo farà luce su questo episodio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail