Berardi, Zaza, Isla, Belfodil, Saponara, Biabiany, Jorginho: la situazione sulle comproprietà più importanti

I club dovranno trovare un accordo entro le ore 20 di venerdì 20 giugno.

In attesa che le comproprietà vengano abolite del tutto (per questa sessione, infatti, sarà possibile soltanto rinnovare le comproprietà vigenti per un'altra stagione), entro le ore 20 di domani, venerdì 20 giugno 2014, i club saranno chiamati a risolvere le loro compartecipazioni. Come già sappiamo, per le comproprietà che non verranno risolte in tempo, si ricorrerà alla soluzione delle buste.

Facciamo un dettagliato resoconto sulle compartecipazioni più importanti che riguardano i grandi club.

Iniziamo dalla Juventus che, tra le tante comproprietà che la coinvolgono, è chiamata a risolverne due particolarmente spinose e che riguardano giovani importanti. Uno di questi è Domenico Berardi: l'attaccante calabrese, in comproprietà con il Sassuolo, è richiesto dal club neroverde che lo vorrebbe almeno per un'altra stagione. L'ipotesi della busta sembra essere stata scongiurata ma i due club sono ancora lontani dall'accordo: Antonio Conte, infatti, avrebbe dato il proprio benestare per l'approdo di Berardi in maglia bianconera. Per avere Berardi, inoltre, la Juventus sarebbe pronta a rinunciare anche a Simone Zaza, altro giocatore sempre in comproprietà con il Sassuolo, su cui anche l'Udinese avrebbe messo gli occhi da tempo.

La situazione riguardante Manolo Gabbiadini, in comproprietà con la Sampdoria, invece, sembra essere più chiara e definita: con tutta probabilità, l'attaccante 22enne trascorrerà un altro anno in blucerchiato.

Tornando al Sassuolo, la Juventus ha anche Luca Marrone in comproprietà con il club modenese: nonostante la stagione tutt'altro che brillante del centrocampista torinese, Marrone tornerà alla Juventus per poi essere eventualmente ceduto.

In casa Juve, tiene banco anche il caso Mauricio Isla, in comproprietà con l'Udinese: il club campione d'Italia dovrebbe riscattare il cileno sborsando una cifra pari a 6 milioni di euro. La permanenza a Torino di Isla, però, non è scontata.

Passiamo al Milan: due importanti operazioni sono già state portate a termine. La società rossonera, infatti, ha deciso di riscattare l'intero cartellino di Andrea Poli dalla Sampdoria e ha scelto di non puntare su Alberto Paloschi per la prossima stagione, lasciandolo tutto al Chievo. Resta soltanto da stabilire il destino di Riccardo Saponara, reduce da un anno più che deludente con i rossoneri, considerate anche le alte aspettative. Milan e Parma rinnoveranno la comproprietà ma il trequartista 22enne giocherà la prossima stagione con la maglia dei ducali.

Per quanto riguarda l'Inter, invece, dopo aver riscattato l'altra metà del cartellino di Mauro Icardi, il club nerazzurro farà altrettanto anche con il restante 50% di Saphir Taider. L'algerino, però, non resterà in nerazzurro e verrà venduto probabilmente al Rubin Kazan. Riguardo invece Ishak Belfodil, che ha trascorso un'annata anonima tra Inter e Livorno, l'Inter vorrebbe lasciare l'attaccante al Parma per prendere interamente i giovani Lorenzo Crisetig e Yao Guy Eloge Koffi. Il Parma non ci sta e il rischio buste, in questo caso, è alto.

berardi zaza

Di seguito, trovate un altro veloce resoconto sulle altre comproprietà più importanti:

- Antonio Candreva è stato riscattato dalla Lazio che ha pagato 15 milioni di euro l'altra metà del cartellino che apparteneva all'Udinese;

- Genoa e Roma hanno deciso di rinnovare la comproprietà di Andrea Bertolacci che, quindi, trascorrerà un altro anno sotto la Lanterna;

- Juan Cuadrado è stato riscattato dalla Fiorentina che ha pagato una cifra pari a 15 milioni di euro all'Udinese;

- Atalanta e Napoli hanno rinnovato la compartecipazione per Luca Cigarini che giocherà un'altra stagione a Bergamo;

- Jonathan Biabiany è in comproprietà tra Parma e Sampdoria ma l'Inter e il club emiliano starebbero lavorando per un ritorno in nerazzurro del calciatore francese in un affare che potrebbe coinvolgere anche Belfodil e Schelotto;

- Jorginho, in comproprietà tra Napoli e Verona, dovrebbe essere riscattato dai partenopei per una cifra pari a 6 milioni di euro.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail