Milan, Galliani: "Arriva una punta centrale, Balotelli? Via per il bene di tutti"

Il Milan cede Mario Balotelli, ma rilancia le proprie ambizioni in vista della stagione 2014-2015. Ieri sera al Trofeo Tim contro Juventus e Sassuolo, i rossoneri allenati da Filippo Inzaghi hanno dimostrato di poter sopperire con il gioco e la voglia del gruppo alle carenze della rosa. Nonostante la recente cessione di Mario Balotelli, però, la squadra non si è affatto indebolita, lo ha detto il tecnico del Milan e lo ha ribadito anche Adriano Galliani, amministratore delegato rossonero.

"Sicuramente perdiamo un grande giocatore - dice Inzaghi - ma probabilmente acquisiamo qualcosa in più e di questo dobbiamo essere contenti. Con me in questo mese si è sempre allenato e comportato bene, per cui gli faccio un in bocca al lupo e noi andiamo avanti".

A queste parole, ha fatto da eco Adriano Galliani, protagonista anch’egli dell’Ice Bucket Challenge, la doccia gelata co lo scopo di sensibilizzare la raccolta fondi contro la Sla. Tornando sulla cessione di Balotelli al Liverpool, l’ad del Diavolo ha confermato:

"L'addio di Mario? E' stata una decisione nell'interesse del giocatore, del Milan e del Liverpool".

Come dichiarato ieri da Mino Raiola, dunque, non c’è stato un fattore scatenante che ha portato alla cessione di Balotelli, ma è stata una lucida valutazione fatta un po’ da tutte le parti in causa. Ora, però, il Milan deve numericamente rimpolpare il reparto offensivo:

"Sì, la priorità è un attaccante centrale - conferma Galliani da Forte dei Marmi -. Cerchiamo un sostituto di Balotelli".

Adriano Galliani

Si parla insistentemente di Alessio Cerci, un attaccante di movimento dalle caratteristiche differenti rispetto a quelle di ‘Supermario’. Il sogno pare sia Radamel Falcao, costoso bomber colombiano del Monaco sul quale è piombata anche la Juventus, ma occhio anche a Goran Pandev, in uscita dal Napoli. Ovviamente, Galliani di nomi non ne fa e conferma che tutte le mosse di mercato avvengono di comune accordo con Inzaghi. L’ad ha pranzato proprio oggi con il tecnico, ma per parlare di calciomercato aspetta di trovarsi in un luogo pèiù discreto:

"Il pranzo con Pippo è andato bene - ha confermato Galliani a Sportmediaset -, ora andiamo a parlare in albergo".

I tifosi del Milan in queste ore sono un po’ più ottimisti: la cessione di un elemento difficilmente gestibile come Balotelli ha portato nelle casse rossonere un tesoretto da circa 35 milioni, tramite il quale il mercato in entrata può finalmente sbloccarsi. Non c’è molto tempo, una settimana appena, ma Galliani in passato ha avuto meno tempo a disposizione per mettere a segno colpi di primissimo ordine.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail