Torres felice del Milan, Inzaghi: “Garantisce Mourinho”

Prime parole di Fernando Torres quale nuovo centravanti del Milan, parla anche Inzaghi che ammette: “Colpiti dalla sua professionalità, tornerà quello di un tempo”.

Era già stato vicino al Milan anni fa quando ancora vestiva la maglia dell’Atletico Madrid, poi però il destino lo ha portato in Inghilterra per difendere i colori del Liverpool e del Chelsea: evidentemente il rossonero era nel destino di Fernando Torres che è arrivato a Milano in mattinata per svolgere le visite mediche di rito e apporre la sua firma sul contratto che lo legherà al Diavolo per le prossime due stagioni (con opzione per la terza). El Niño è contento e carico per questa nuova avventura professionale come si può ascoltare nella sua prima intervista rilasciata a Milan Channel (in cima al post il video) o comunque intuire dal tweet pubblicato in giornata:

E Pippo Inzaghi che ne pensa del nuovo centravanti milanista? Superpippo evidentemente è entusiasta del trentenne di Fuenlabrada; parla prima ai microfoni di Milan Channel:

“L’ho sentito prima di acquistarlo, tra qualche ora parleremo del suo ingaggio ufficiale. Mi è stato detto che è il primo ad arrivare agli allenamenti ed è una persona positiva… è da qua che siamo partiti. Insieme ai milanisti lo faremo ritornare il giocatore che tutti conoscono. Posizione? Non ho un modulo prefissato. Se Torres si adatterà 4-3-3 bene, altrimenti cercheremo un’alternativa”.

Poi nella conferenza stampa di presentazione della partita di domani contro la Lazio, Inzaghi ha approfondito l’argomento svelando anche un retroscena interessante:

“Non c’è ancora l’ufficialità, se poi arriva saremo tutti contenti. Abbiamo pensato che fosse un giocatore che ci potesse dare una grande mano. Mi sono informato sul suo modo di allenarsi e sull’atteggiamento. Quando mi hanno detto che era sempre il primo ad arrivare al campo di allenamento non ho avuto dubbi nel dare l’ok. L’uomo è fondamentale, viene prima di tutto. Ho sentito anche Mourinho. Volevo chiedergli come stesse Fernando, che atteggiamento avesse anche se da fuori mi sembrava un bravo professionista. E queste sensazioni mi sono state confermate”.

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →