Doppio colpo Fiorentina: Badelj dall’Amburgo e Richards dal Manchester City

Doppio colpo di caratura internazionale per la Fiorentina: Badelj e Richards, rispettivamente dall’Amburgo e dal Manchester City, sono già in città.

    Aggiornamento delle 12.38 – Un altro colpo messo a segno dalla dirigenza viola: dal Sassuolo arriva Jasmin Kurtic in prestito con diritto di riscatto. Letteralmente scatenati i toscani che hanno pure puntellato il parco giovani accogliendo il croato 19enne Ricardo Bagadur, gigante difensivo proveniente dal Rijeka.

Dopo la partita non proprio memorabile disputata all’esordio in campionato contro la Roma, la Fiorentina ha deciso di premere l’acceleratore in quest’ultimo giorno di mercato cercando di fornire al tecnico Vincenzo Montella altri giocatori di livello per puntellare la rosa. In attesa di vedere all’opera i nuovi arrivati Marin e Basanta, senza dimenticare la permanenza non scontata qualche settimana fa di Cuadrado, Pradé e Macia hanno chiuso per due giocatori di livello e soprattutto di comprovata esperienza internazionale.

E’ già a Firenze dove sta espletando le visite mediche il roccioso terzino destro inglese Micah Richards, più giovane esordiente difensivo della storia della Nazionale dei Tre Leoni a 18 anni: ora di anni ne ha 26 e da un paio di stagioni non trovava più spazio nel Manchester City dove ha totalizzato 244 presenze condite da 8 gol; non si conoscono i dettagli dell’accordo col giocatore ma Oltremanica parlano di un’operazione da un milione di sterline, la cifra che i viola hanno dovuto corrispondere ai citizens.

Puntellato anche il centrocampo strappando uno dei perni dell’Amburgo: dalla città anseatica arriva il croato Milan Badelj, nato 25 primavere fa a Zagabria; cinque i milioni ai tedeschi (nonostante andasse in scadenza), mentre al mediano contratto quadriennale da circa un milione a stagione. Si tratta di un play basso con ottime doti di impostazione, un giocatore alla Pizarro, che in due anni ad Amburgo ha totalizzato 77 presenze con 4 reti all’attivo. Due ottime acquisizioni ma l’impressione è che non sia finita qui.