Calciomercato Inter: Puyol rifiuta, Vidic per ora resta

Calciomercato Inter: Mancini e Thohir lavorano per completare l’organigramma tecnico e preparano le mosse per gennaio. Mancano ancora alcuni tasselli per completare lo staff di Roberto Mancini, da pochi giorni tornato in nerazzurro: dopo aver incassato il no di Daniele Adani, che rimarrà a fare l’opinionista a Sky Sport, il tecnico di Jesi aveva pensato a Carles Puyol. La bandiera dei blaugrana ha ringraziato, ma declinato l’invito: tra oggi e domani, stando a quanto scrive la ‘Gazzetta dello Sport’, sarà comunque comunicato l’elenco completo dei collaboratori del ‘Mancio’.

Dopo essersi procurato tramite amici comuni il numero di telefono, Mancini avrebbe telefonato lunedì scorso a Puyol, al quale è stato offerto il ruolo di vice allenatore. L’ex difensore del Barcellona si è detto lusingato, ma ha dovuto declinare per una serie di buoni motivi: non ha alcun patentino di allenatore e inoltre è già sotto contratto con i blaugrana, club per il quale sta studiando da dirigente. Rimangono ancora poche ore, dunque, poi l’Inter dovrà sciogliere la riserva: secondo la ‘rosea’ sono rimasti in lizza Dario Marcolin, Nando Orsi, Alberto Bollini o Nasser Larguet. Qualora non si trovasse l’intesa a breve, nel derby di domenica sera in panchina ci andrebbero solamente Salsano e Nuciari.

Elche FC v FC Barcelona - La Liga

Nella giornata di ieri, intanto, Roberto Mancini ha incontrato il presidente Erick Thohir, con il quale si è discusso di diversi aspetti, ma principalmente di calciomercato. Tra gli argomenti, la posizione di Nemanja Vidic, la cui avventura in nerazzurro, secondo quanto scrivono in Inghilterra, sarebbe già al capolinea: a gennaio lo rivorrebbe il Manchester United che ha grossissimi problemi in difesa, ma è probabile che resti almeno fino a giugno. In entrata, Mancini ha chiesto Aleksandar Kolarov per la corsia sinistra, mentre in attacco Alessio Cerci pare attualmente in vantaggio sul più costoso Erik Lamela.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail