Arrivano altri due ‘no’ per Vincenzo Montella

Calciomercato Fiorentina: dopo i ‘no’ di Giovinco ed El Shaarawy, sono arrivati anche quelli per Florenzi e Bertolacci

Ci ha prima provato con i cosiddetti fantasisti, o seconde punte di tecnica e movimento, per tamponare la lungodegenza di Giuseppe Rossi: ecco che la Fiorentina si è presa i ‘no’ di Giovinco ed El Shaarawy nonostante la società viola fosse disponibile momentaneamente ad accoglierli anche con la formula del prestito semestrale. Erano nomi entrambi fatti da Vincenzo Montella, sui quali il dirigente operativo Pradè si era impegnato a fare il massimo possibile. Probabilmente allora adesso in casa gigliata si valuteranno prima bene le posizioni del tedesco Marin e dello sloveno Ilicic, anche per evitare inutili esuberi per quanto a Firenze ci sia la decisa volontà di provare ad arrivare in fondo all’Europa League.

Il pallino del mercato è stato quindi gettato, come secondo step, sull’idea di andare ad acquisire un centrocampista duttile, di corsa e qualità, ma non strettamente offensivo. E’ di fatto il secondo identikit stilato dall’allenatore, che invece si ritiene tutto sommato a posto nel reparto arretrato. Anche qui Pradè è partito dritto sui due primi nomi della lista di Montella, due calciatori che il tecnico napoletano conosce molto bene dai tempi in cui allenava le giovanili della Roma. Nomi quindi non casuali, e allo stesso tempo difficili da ottenere nello stretto giro del mercato di gennaio.

I nomi sono quelli di Alessandro Florenzi della Roma e di Andrea Bertolacci del Genoa (in comproprietà con la Roma fino a maggio 2015, quando la compartecipazione andrà obbligatoriamente risolta). E’ probabile in realtà che la strategia della Fiorentina fosse quella di trattare con Sabatini facendo il nome di Florenzi (scadenza 2016) per mettere pressione ai giallorossi e convincerli ad aiutarli nello sbloccare le possibili resistenze di Preziosi. Con 4 milioni di euro sul piatto i Della Valle chiuderebbero anche subito, ma i margini sembra che non ci siano. Sabatini è stato piuttosto tassativo. E il Genoa chiede 7 milioni per la propria metà, il che mette ancora una volta la Fiorentina fuori dai giochi almeno per il mercato invernale.

I Video di Calcioblog