Cerci stasera a Milano. Poi visite mediche. E presto il matrimonio con Federica Riccardi

Cerci è in procinto di pronunciare ufficialmente due sì

Questa sera Alessio Cerci rientrerà in Italia. L’esterno dell’Atletico Madrid concluderà le vacanze natalizie (è tornato in Spagna da due giorni, dopo essere stato alle Maldive) e volerà a Milano, dove domani si sottoporrà alle visite mediche per poi firmare il nuovo contratto con il club rossonero.

L’ex del Torino non prenderà parte al mini ritiro del Milan a Dubai che si concluderà il 30 dicembre con l’amichevole contro il Real Madrid di Ancelotti. Il giocatore, salvo inconvenienti dell’ultimo minuto, sarà a disposizione di Pippo Inzaghi dal 2 gennaio, quando si allenerà per la prima volta con la maglia del club rossonero.

In realtà l’ufficialità del trasferimento non dovrebbe arrivare prima del 5 gennaio. Peraltro Cerci potrebbe non essere disponibile, per questioni di natura burocratica, per la gara del 6 contro il Sassuolo.

Di sicuro ci sarà il 10 gennaio quando il Milan giocherà contro il Torino in trasferta. Il debutto a San Siro, invece, è già programmato per domenica contro l’Atalanta, altra squadra in cui ha militato.

Detto sì al Milan, Cerci è in procinto di pronunciare un altro sì importante. Infatti la fidanzata Federica Riccardi su Instagram ha annunciato che le nozze arriveranno presto riportando le parole che il calciatore gli ha rivolto nella proposta di matrimonio:

Sono venuto qui stasera perché quando ti rendi conto che vuoi passare il resto della tua vita con una persona, vuoi che il resto della tua vita inizi il prima possibile. Cerci-Riccardi presto sposi. (..) Devo ammettere che le parole di Alessio non sono state esattamente così, ma il senso del suo dolce gesto era questo: chiedermi di sposarlo! E così, visto che la notizia sta già circolando, vi annunciamo che presto saremo MARITO e MOGLIE. Il Natale più bello di sempre. Grazie cuore mio.

La Riccardi, al momento del passaggio del compagno all’Atletico Madrid, si lanciò in un’invettiva nei confronti del calcio italiano che oggi suona beffarda:

Essere il migliore esterno della Serie A delle ultime due stagioni non basta. ..In Italia si va avanti solo con prestiti, vecchie glorie riciclate, stranieri, …giocatori che costano zero. I calciatori più forti se vogliono fare qualcosa di importante devono scappare via. Saluti Serie A noi ce ne andiamo nel calcio che conta.

I Video di Calcioblog