La Svezia spinge Ibrahimovic: “vai alla Roma”

Zlatan Ibrahimovic chiuderà la carriera alla Roma con Francesco Totti: a giugno lascia il Paris Saint Germain e la modesta Ligue 1

Zlatan Ibrahimovic non può concludere la carriera con il Paris Saint Germain nel modesto campionato francese. Lo scrive oggi la stampa svedese, secondo cui l’attaccante 33enne sarebbe pronto a tornare in Serie A per una o due stagioni ancora di fuoco. Dopo aver vestito le maglie di Juventus, Inter e Milan, la soluzione ideale, stando a quanto scrive l’Aftonbladet, sarebbe la Roma, poiché gli consentirebbe ancora di giocare per obiettivi prestigiosi, oltre che di duettare con Francesco Totti, un campione che Ibra ammira da sempre. Nei mesi scorsi, un ex allenatore di Zlatan aveva prospettato la chiusura della carriera alla Juventus, ma poi le voci sono state smentite dal diretto interessato, oltre che dal suo agente.Mino Raiola, quando gli chiedono di Ibrahimovic, ribadisce che a Parigi si trova da dio e che difficilmente cambierà aria. Il calciatore, però, ha ammesso di non avere intenzione di giocare ancora a lungo e a 33 anni potrebbe decidere di cambiare aria per un’ultima esperienza prima di chiudere la carriera.

“La Roma – scrive Aftonbladet – sarebbe un posto ideale per concludere la carriera. La Serie A lo ha trasformato in un uomo e lì i tifosi lo hanno sempre amato. Totti ha sempre avuto un grande rispetto per Zlatan”.

Un rispetto reciproco quello tra Ibra e Totti, che però non basta per porre le basi ad un clamoroso trasferimento, ammette lo stesso giornale svedese. Fonti vicine al calciatore, riporta la stampa del suo Paese, sostengono che il centravanti abbia ancora il “fuoco dentro” e che il campionato francese lo stia annoiando. Difficile pensare ad un nuovo trasferimento in una big d’Europa, che cercano solitamente calciatori molto più giovani, ma l’Italia potrebbe essere la soluzione ideale, visto che il livello del campionato non è più quello di un tempo e anche correndo meno si può fare un figurone.

Certo, visto quanto guadagna al Paris Saint Germain, per tornare in Serie A, Ibra dovrebbe accettare uno stipendio “modesto”:

“Può sembrare un sogno irrealizzabile ma solo apparentemente. Sappiamo che in Italia non circolano più molti soldi ma Ibra ormai è un calciatore ricchissimo e potrebbe sorprendere tutti scegliendo una destinazione senza incrementare il suo conto in banca. L’Inghilterra per lui sarebbe stata l’ideale sette anni fa, non oggi. Ibra, invece, potrebbe tornare in Italia, dopo le esperienze alla Juve, all’Inter e al Milan. La serie A lo ha trasformato in un uomo e lì i tifosi lo hanno sempre amato, soprattutto per la sua caparbietà e sfrontatezza”.

Inutile dire che i tifosi e un allenatore come Rudi Garcia farebbero i salti di gioia se un campione come Ibrahimovic decidesse di trasferirsi a Roma. Al momento si tratta di una suggestione giornalistica, nulla di più, ma chissà che al ds giallorosso Sabatini non siano fischiate le orecchie e pur di vincere qualcosa subito non pensi veramente all’esperto centravanti svedese per proiettare la Roma nell’Olimpo del calcio europeo.

Ultime notizie su Calciomercato Roma

Tutto su Calciomercato Roma →