Roma, caso Scamacca: il baby talento è passato al PSV Eindhoven

Il giovanissimo Gianluca Scamacca, 16 anni e 195 centimetri, è stato messo sotto contratto dal PSV Eindhoven: i dettagli, i retroscena, la furia della Roma.

Gianluca Scamacca saluta l’Italia e da ieri è un nuovo giocatore del PSV Eindhoven: la notizia di per sé sarebbe di scarso interesse perché il suo nome non è certo noto e la destinazione olandese non solletica la fantasia degli appassionati di calcio. Eppure dietro il trasferimento del giovanissimo attaccante romano, addirittura classe ’99, si è scatenata una bufera di polemiche con la Roma che ci è rimasta male e non poco per lo scippo operato dai biancorossi di Eindhoven, club col quale Sabatini pensava ci fosse un rapporto di cordialità non fosse altro per l’affare Strootman condotto diciotto mesi fa a suon di milioni.

La storia è di semplice lettura: Scamacca fa il centravanti e a quindici anni giocava già negli Allievi Nazionali della Roma; un talento di quelli importanti, non fosse altro per i suoi 195 centimetri che a quell’età gli hanno consentito di segnare caterve di gol con i giovani giallorossi. Fino ai 16 anni di età, che Scamacca ha compiuto il primo gennaio scorso, la Roma non poteva metterlo sotto contratto in maniera ufficiale, ma la dirigenza capitolina si era mossa da tempo per blindare il ragazzo offrendogli una sistemazione nel pensionato di Trigoria (non scontata per un romano), una promozione in Primavera e un quinquennale a cifre importanti per un sedicenne.

Ma tramite Dario e Gaetano Paolillo, agenti Fifa, Scamacca e la sua famiglia hanno alzato le pretese economiche mettendo in scacco la Roma, preoccupata di creare un precedente che potesse far insorgere altri talenti della nidiata. Sfruttando poi la legge FIFA che consente ai giovani calciatori di cambiare squadra al compimento del 16esimo anno di età senza dover dare conto al club di appartenenza, si è inserito il PSV tramite il ds Marcel Brands che ha offerto a Scamacca la maglia numero 9, promozione subitanea in prima squadra e un contratto pluriennale da 70mila euro a salire.

Un vero e proprio ratto che ha fatto infuriare la Roma (la quale comunque percepirà circa 270mila euro come premio di valorizzazione) e ha reso felice Gianluca Scamacca; quest’ultimo tramite il proprio account Instagram ha scritto: “Dopo tanti anni di sacrificio è arrivata una soddisfazione vera, ringrazio tutta la Roma“.

Ultime notizie su Calciomercato Roma

Tutto su Calciomercato Roma →