Milan in crisi, Berlusconi: “Inaccettabile perdere con chi guadagna cinque volte in meno”

L’amarezza del presidente rossonero: “Capisco che non sono più i tempi in cui si vinceva a Barcellona, ma è inaccettabile perdere contro squadre con calciatori che guadagnano 5 volte meno dei nostri”

[blogo-video provider_video_id=”bb2SMKGfJGs” provider=”youtube” title=”Berlusconi a Milanello 3/01/15″ thumb=”” url=”http://www.youtube.com/watch?v=bb2SMKGfJGs”]

Capisco che non sono più i tempi in cui si vinceva a Barcellona, ma è inaccettabile perdere contro squadre con calciatori che guadagnano 5 volte meno dei nostri.

Autore dello sfogo non è un tifoso qualunque del Milan, ma il presidente Silvio Berlusconi. Il Cavaliere avrebbe usato queste durissime parole, secondo quanto riportato dall’agenzia Ansa, per commentare la sconfitta interna dei rossoneri di domenica scorsa contro l’Atalanta e in generale il periodo di crisi vissuto dagli uomini di Pippo Inzaghi.

In Berlusconi in questa fase prevarrebbe il sentimento di sconforto più che di ira. Sta di fatto che aver conquistato soli 5 punti nelle ultime cinque uscite in campionato non soltanto ha complicato la classifica e la rincorsa al terzo posto (a -7) , ma ha demoralizzato tutto l’ambiente, a inizio stagione galvanizzato per l’arrivo di Inzaghi in panchina.

Quell’Inzaghi di cui Berlusconi è sembrato in più occasioni pubbliche il primo sostenitore. Al momento la società non sta considerando l’ipotesi dell’esonero ma è chiaro che se nelle prossime gare non si assisterà ad un cambio di mentalità della squadra nessuna possibilità potrà essere esclusa.

Sabato 24 in serata l’impegno contro la Lazio, quindi l’1 febbraio in casa contro il Parma. Nel mezzo, martedì 27 gennaio, il quarto di finale di Coppa Italia di nuovo contro i biancocelesti di Pioli. Insomma, la prossima pare presentarsi come la settimana della verità in casa Milan. Che intanto, dopo Jesús Joaquín Fernández Sáez de la Torre, in arte Suso, potrebbe presto accogliere Okaka, dopo la clamorosa rottura del calciatore con Sinisa Mihajlovic.