Calciomercato Inter: Icardi rifiuta il rinnovo

Dal futuro di Mauro Icardi dipenderà gran parte del calciomercato dell’Inter la prossima estate. Secondo quanto riferisce oggi Marco Barzaghi per ‘Sportmediaset’, il centravanti argentino sarebbe sempre più lontano dal club nerazzurro. Da settimane, l’entourage dell’ex Samp è in trattativa con il dt Piero Ausilio per il rinnovo di contratto, ma proprio quando sembrava che le parti fossero molto vicine, è arrivata la doccia fredda. Icardi, che ha già un contratto valido fino al 2018, avrebbe rifiutato una proposta di prolungamento fino al 2019 con ingaggio da 2,6 milioni di euro più bonus.

Stando a quanto riferisce l’inviato di ‘Sportmediaset’, infatti, la richiesta degli agenti del giocatore sarebbe stata di minimo 3 milioni con clausola rescissoria da 30-35 milioni, in modo che Icardi potesse andarsene qualora il prossimo anno la squadra non fosse in grado di lottare per lo scudetto, come promesso da Roberto Mancini. Nonostante l’ottimismo dell’allenatore, infatti, il centravanti argentino non sembra proprio convinto che la prossima estate l’Inter sia in grado di colmare il gap con le altre big della Serie A.

UC Sampdoria v FC Internazionale Milano - Serie A

Tra l’altro, Mancini è stato proprio colui il quale ha posto il veto sulla cessione di Icardi, attorno al quale vorrebbe costruire la squadra del futuro. Stando così le cose, però, l’ex Sampdoria è il maggiore indiziato ad essere ceduto per fare cassa. Non è mistero, tra l’altro, che il club milanese abbia la forte necessità di vendere se davvero, come chiede Mancini, si dovrà mettere in atto una vera e propria rivoluzione. Per la sostituzione di Icardi, si parla eventualmente di Paulo Dybala, centravanti argentino del Palermo che il tecnico di Jesi ha pubblicamente incensato nei giorni scorsi. Sul rosanero, però, ci sono anche altri club come Arsenal e Juventus, che dispongono di maggiori risorse da investire sul mercato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail