Juventus: Allegri fino al 2017, c'è l'intesa

Importante vertice oggi in casa Juventus tra il tecnico Massimiliano Allegri e i dirigenti Beppe Marotta e Fabio Paratici: l’incontro è durato circa tre ore e si sono poste le basi per il prolungamento di contratto dell’allenatore che quest’anno ha conquistato scudetto, Coppa Italia e finale di Champions League. Il rinnovo è ormai una formalità: Allegri rimarrà sulla panchina della Vecchia Signora fino al giugno del 2017, secondo alcuni addirittura anche fino al 2018, ed otterrà un adeguamento dell’ingaggio.

Bocche cucite da parte dei diretti protagonisti, sia all’entrata, sia all’uscita dalla sede del club bianconero, ma è ormai chiaro che la sintonia tra la dirigenza e l’allenatore, che da domani sarà dunque ufficialmente in vacanza, non è mai stata così elevata. Il colloquio con Marotta e Paratici è durato circa tre ore ed è evidente che si sia parlato anche di altro, oltre al rinnovo: la dirigenza ha rinnovato ad Allegri la totale fiducia, anche in termini di peso specifico nelle scelte di mercato.

Arrivati Dybala e Khedira, Allegri può fin qui ritenersi soddisfatto per questo inizio di calciomercato, ma ha anche ricordato chiaramente alla società cosa serva ancora alla Juventus per fare un altro passo in avanti a livello qualitativo in campo internazionale. La Juventus, che attende le risposte degli incerti Pirlo e soprattutto Tevez, cerca un attaccante di caratura mondiale, un trequartista e almeno un esterno.

Allegri - Juventus 2017

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail