Kondogbia all'Inter per 36 milioni, Milan beffato

gettyimages-475506522.jpg

Aggiornamento ore 17:30 - Clamoroso colpo di scena a Monaco. L'Inter ha infatti vinto l'asta contro il Milan, strappando Kondogbia ai rossoneri. Ai monegaschi dovrebbero andare 36 milioni di euro, un investimento decisamente importante che lascerebbe presupporre almeno un paio di cessioni eccellenti in casa nerazzurra (Handanovic? Kovacic? Guarin?). Anche Kondogbia ha decisamente guadagnato da questa asta di calciomercato, riuscendo a strappare un contratto quinquennale da 4,5 milioni a stagione, un compenso addirittura più alto rispetto a quello di Mauro Icardi con il quale la dirigenza è riuscita a trovare un accordo sul rinnovo dopo la lunghissima contrattazione, sulla base di 3 milioni netti salire fino a sfiorare i 4 grazie ai bonus.

In questo momento i dirigenti dell'Inter e quelli del Monaco stanno apponendo le firme sui contratti, mentre Kondogbia dovrebbe arrivare a Milano già domani per svolgere le visite mediche. È invece grande la delusione in casa rossonera; Galliani adesso dovrà trovare un nuovo rinforzo sul mercato in grado anche di tirare su il morale ai tifosi delusi, che già pregustavano l'acquisto di una giovane promessa come Kondogbia e proprio non si aspettavano di vederlo finire ai cugini.

Kondogbia fa litigare Milan ed Inter. Come andrà a finire?

Siamo al 20 di giugno, eppure si sta giocando una partita senza esclusione di colpi tra Milan ed Inter. Le due società meneghine si stanno sfidando per riuscire ad acquistare il francese Geoffrey Kondogbia, gioiellino del Monaco che molti paragonano a Paul Pogba del quale è coetaneo. Inizialmente i rossoneri sembravano in grande vantaggio, al punto che la trattativa con il club monegasco è stata più volte considerata conclusa. Un po' a sorpresa l'Inter, che sembrava tagliata fuori dalla richiesta di circa 30 milioni di euro per il cartellino, è tornata in gioco negli ultimi due giorni.

Fassone e Ausilio sono infatti partiti alla volta di Monaco per inserirsi nelle contrattazioni, irritando non poco Galliani. L'Ad rossonero questa mattina ha lasciato il Principato dopo aver capito che la concorrenza stava innescando un'asta tra i due club. Prima di partire per rientrare in Italia ha anche parlato ai microfoni di GazzettaTv, ai quali però non ha detto di voler rinunciare al giocatore:

"La concorrenza ha fatto esplodere il prezzo del cartellino e la richiesta d'ingaggio del giocatore. Chi vince si dissangua. Si parte da almeno 35 milioni, ma si può pensare di dover arrivare anche oltre i 40. E Kondogbia ora chiede parecchi milioni di euro per essere convinto. Solo che chi vince questa partita non è detto che sia il vero vincitore. Sull'esito dell'affare? Non sono né pessimista né ottimista".

A Monaco sono rimasti invece i dirigenti dell'Inter che, stando alle indiscrezioni, oggi pomeriggio avrebbero incontrato gli agenti del giocatore, ai quali il Milan avrebbe già promesso un contratto di 4 anni a 4 milioni di euro più bonus; una proposta che sarebbe più alta rispetto a quella dei nerazzurri.

In questo momento nessuna delle due squadre avrebbe dunque l'accordo con la società, ma il Milan dovrebbe essere in vantaggio per quanto riguarda l'ingaggio. Chissà che in questo momento di impasse non si riesca ad inserirsi anche una terza società estera, in grado di soddisfare totalmente le richieste di Monaco e Kondogbia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail