Juve in crisi: squadra in ritiro fino al derby

La sconfitta contro il Sassuolo ha lasciato il segno in casa Juventus. Nelle interviste post partita Allegri ha criticato apertamente la sua squadra, parlando di un atteggiamento sbagliato ed anche dei troppi calci di punizione concessi agli avversari nei pressi dell'area di rigore, uno dei quali sfruttato da Sansone per segnare il gol vittoria. L'allenatore è parso molto arrabbiato con i suoi ed anche per questo motivo ha deciso di portare la squadra in ritiro punitivo a partire da domani mattina, quando i giocatori si ritroveranno a Vinovo per l'allenamento.

Questo ritiro durerà almeno fino al derby contro il Torino, in programma sabato prossimo alle ore 18. Queste le parole di Allegri durante la conferenza stampa: "Dopo l'allenamento di giovedì, la squadra andrà in ritiro fino a sabato. Ci è mancato il senso di responsabilità, soprattutto all'inizio, dove ci hanno messo sotto pressione. Abbiamo fatto troppi falli, in uno abbiamo preso gol, in un altro siamo rimasti in 10. Eravamo troppo nervosi e non c'era motivo per esserlo. Usciremo da questa situazione tutti insieme a partire dal derby e dalla prossima gara in Champions. Sono molto amareggiato per come abbiamo interpretato la partita. Non sto accusando nessun singolo, l'accusa va a tutti e il primo responsabile sono io. E' normale che avendo tanti giovani in campo si possa fare fatica ma non è una scusa per essere così nervosi nel primo tempo. Poi nella ripresa abbiamo reagito ma non dobbiamo essere contenti della reazione ma arrabbiati per il primo tempo fatto male".

Per il momento nessuno della società ha mai messo pubblicamente in discussione la posizione dell'allenatore, eppure, stando a qualche spiffero proveniente da Torino, i dirigenti avrebbero già preso contatti con Cesare Prandelli mettendolo in pre-allarme in vista di un eventuale esonero di Allegri.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail