Ancelotti: Ronaldo lo rivuole ma è vicino allo Zenit

Carlo Ancelotti sta trascorrendo un anno sabbatico dopo essere stato allontanato dal Real Madrid: corteggiato lungo dal Milan, il tecnico italiano ha preferito curarsi qualche acciacco in modo da poter essere nuovamente pronto ai nastri di partenza della prossima stagione. In Spagna lo rimpiangono e non poco: Florentino Perez lo ha mandato via troppo in fretta anche secondo i senatori dello spogliatoio madridista e un certo Cristiano Ronaldo è vento fuori allo scoperto parlando proprio dell’allenatore che ha consentito la conquista della storica ‘Decima’ Champions League.

"Ancelotti è stata una sorpresa - ha detto CR7 a ‘Espn’ -. All'inizio pensavo fosse un po' arrogante e invece è una persona incredibile. Mi manca molto, abbiamo vinto tanto insieme e spero di poter lavorare di nuovo con lui".

Carlo Ancelotti - Cristiano Ronaldo

Difficile, però, che i due si rivedano al Real: dopo essere stato allontanato in malo modo pur avendo un altro anno di contratto, per far posto ad un tutt’altro che entusiasmante Benitez, un altro matrimonio tra Ancelotti e le ‘Merengues’ pare difficilmente ipotizzabile ad oggi. In Russia, invece, sono convintissimi che ‘Carletto’ sarà il prossimo allenatore dello Zenit San Pietroburgo. Contattato dalla dirigenza del club russo, Ancelotti avrebbe già dato la propria disponibilità a subentrare ad André Villas-Boas al termine della stagione.

Il quotidiano russo ‘Izvestia’ parla di un’intesa di massima raggiunta sulla base di un contratto biennale con opzione per un terzo anno. Lo stipendio dovrebbe essere di circa 16 milioni di euro, circa il doppio di quanto percepisce proprio Villas-Boas (8,5 milioni). Dopo aver vinto in Italia, Spagna, Inghilterra e Francia, Ancelotti vorrebbe rimettersi in gioco anche nel campionato russo e sulla stessa panchina sulla quale il collega Luciano Spalletti ha già vinto due campionati e una coppa di Russia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail