Panchine roventi: dove andranno Conte, Allegri e Paulo Sousa?

A giugno si prospetta un vero e proprio valzer delle panchine: sono in tanti, infatti, i club italiani che cambieranno guida tecnica e gli intrecci potrebbero addirittura essere di natura internazionale. La panchina del Bayern Monaco ha già cambiato padrone, con Carlo Ancelotti che prenderà da luglio il posto fin qui occupato da Pep Guardiola. Lo spagnolo, a sua volta, è candidato numero uno ad una delle panchine delle big inglesi: a fine campionato, infatti, cambieranno guida tecnica il Chelsea, traghettato da Hiddink, e le due squadre di Manchester.

L’ex Barcellona, però, non è il solo indiziato al trasferimento in Gran Bretagna, poiché altri due tecnici italiani, secondo i tabloid, hanno più di una chance: si tratta di Antonio Conte e Massimiliano Allegri. Il primo, al termine dell’avventura europea con la nazionale italiana, tornerà su una panchina di club: piace al Chelsea, ma anche il Manchester United ci aveva fatto un pensierino di recente su suggerimento di Sir Alex Ferguson. Oltremanica, però, piace anche il pragmatismo di Allegri, che con la Juventus lo scorso anno ha sfiorato addirittura il triplete.

Paulo Sousa

Il tecnico toscano ha un contratto che lo lega alla Juventus fino al giugno del 2017 e se dovesse lasciare anzitempo la panchina bianconera, a quel punto aprirebbe altri scenari. A Torino potrebbe tornarvi lo stesso Antonio Conte, anche se gli ultimi rumors lo danno più vicino alla Roma, che nel frattempo darà il benservito a Rudi Garcia. Secondo la ‘Gazzetta dello Sport’, il candidato numero uno per la Vecchia Signora diventerebbe a quel punto Paulo Sousa, tecnico portoghese che sta facendo bene con la Fiorentina e che ha già vestito la maglia bianconera da calciatore. Visti i rapporti tra le due dirigenze, però, la strada appare seriamente in salita per Agnelli e Marotta.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail