Calciomercato Milan: Niang resta, rifiutata offerta del Leicester

Calciomercato Milan. Il Leicester offre 16 milioni per Niang ma i rossoneri rifiutano e confermano l’attaccante

Mbaye Niang resta al Milan. Dopo una nottata di riflessione, i rossoneri hanno declinato l’offerta degli inglesi per un importo complessivo di 16 milioni, pagabili tra gennaio e giugno. Lo riporta Gianluca Di Marzio. I Foxies incassano così un altro rifiuto dopo quello ricevuto dalla Sampdoria per Eder.

Il Leicester offre 16 milioni per Niang

Calciomercato Milan. I rossoneri stanno valutando la cessione di Mbaye Niang. Ieri sera è arrivata, improvvisa, un’offerta del Leicester City di 16 milioni per l’acquisto a titolo definitivo dell’attaccante. Il Milan si è preso del tempo per decidere ma dovrebbe sciogliere le riserve in giornata.

La proposta è indubbiamente allettante, alla stregua di quella pervenuta dal Jiangsu per Luiz Adriano e svanita per il mancato accordo economico tra l’attaccante e i cinesi. Il Milan si è mostrato disposto a trattare, consapevole che un’eventuale uscita, benchè inaspettata, potrebbe sbloccare il mercato in entrata non limitandolo solo alla ricerca di un sostituto di Niang stesso.

Galliani vuole consultarsi prima con Mihajlovic e capire se il tecnico vuole privarsi di un calciatore, con ampi margini di crescita, e schierato titolare negli ultimi due mesi in attacco con Bacca oppure puntare su un’alternativa che abbia caratteristiche più da finalizzatore rispetto a Niang il quale, di certo, non eccelle per continuità di rendimento.

Qualora Niang dovesse andare al Leicester, il Milan proverà a prendere El Ghazi. Nonostante le smentite dell’Ajax e dello stesso calciatore che hanno escluso, entrambi, la cessione a gennaio, i contatti tra le parti stanno proseguendo. Con gli eventuali 16 milioni incassati dai Foxies, il Milan potrebbe soddisfare la richiesta dei Lancieri, disposti a liberare il loro talento con 10.

Di certo, l’addio possibile di Niang non soddisfa la tifoseria rossonera. E non potrebbe essere altrimenti. Come giudicare infatti, se non negativamente, la scelta di una dirigenza che decide di riportare in rossonero, in prestito o a titolo gratuito, ex fuori forma (Boateng e Balotelli) e potrebbe avallare la cessione di un attaccante giovane e di grande potenziale.

Ultime notizie su Calciomercato Milan

Tutto su Calciomercato Milan →