Calciopoli: respinto ricorso di Moggi, pioggia di risarcimenti

Calciopoli - La Cassazione ha respinto il ricorso straordinario presentato dall’ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi, contro la sentenza emessa il 23 marzo del 2015. Moggi si opponeva alla condanna al risarcimento nei confronti di diverse società, della Figc e del Ministero delle Finanze, ritenutisi danneggiati da quanto accaduto nel 2004-2005. Tra le società che ora l’ex dirigente bianconero dovrà risarcire, ci sono anche Bologna, Atalanta, Brescia, Fiorentina e Lazio.

Moggi ha presentato ricorso anche contro le conseguenze risarcitorie stabilite dal terzo grado di giudizio su Calciopoli in favore di Gazzoni Frascara, ex presidente del Bologna e titolare della società fallita 'Vittoria', del Lecce, della Salernitana e dell’associazione Federconsumatori della Campania. Il totale dei risarcimenti dovuti dal dg bianconero non era stato quantificato dal processo penale, poiché la sentenza della Cassazione ha rimandato il tutto ad apposite cause civili. Gazzoni Frascara, ad esempio, chiede 113 milioni di euro a Moggi e alla Juventus, l’Atalanta 69 milioni. Il totale dovrebbe aggirarsi sui 200 milioni.

Moggi - Calciopoli

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail