Milan, Niang è del Toro: pagato 20 milioni

Alla fine il Milan ha vinto il braccio di ferro. M'baye Niang andrà al Torino, ma i granata sono stati costretti a pareggiare l'offerta da 20 milioni di euro dello Spartak Mosca, destinazione rifiutata dal giocatore. Il giocatore si trasferirà a Torino in prestito, ma al termine della stagione i granata dovranno esercitare l'obbligo di riscatto fissato a 20 milioni più bonus. Questa è decisamente una scommessa per Sinisa Mihajlovic che ha avuto molto peso in questa trattativa, insistendo molto per riavere il giocatore a sua disposizione. Adesso l'attacco del Toro è completo e competitivo; insieme a Belotti, Iago, Ljajic c'è anche Niang.

Milan, Niang insiste per il Toro

30 agosto 2017

A poco più di 24 ore dalla chiusura del calciomercato, il futuro di M'Baye Niang non è ancora stato scritto. Il giocatore ha rifiutato il trasferimento allo Spartak Mosca, che offriva 20 milioni per il cartellino, e continua a preferire la destinazione Torino, dove ritroverebbe in panchina Sinisa Mihajlovic. Lo scorso 23 agosto ha smesso di allenarsi agli ordini di Montella, presentando un certificato medico che lo esonerava dal lavoro per gravi motivi di stress. Nei giorni scorsi il giocatore ha anche ribadito pubblicamente di voler decidere il proprio futuro in prima persona.

Il Torino ha cercato di venire incontro al Milan, alzando fino a 15 milioni la sua offerta iniziale. La cifra potrebbe anche andare bene ai rossoneri che però non gradiscono la formula proposta dai granata: un prestito oneroso con obbligo di riscatto solo nel caso in cui il giocatore giocasse almeno il 50% delle partite stagionali. Ammesso che Niang si imponga come titolare, il giocatore potrebbe non venire riscattato in caso di grave infortunio e il Milan vorrebbe assolutamente scongiurare questa ipotesi.

Al momento la trattativa vive una fase di stallo.

Milan, Niang rifiuta lo Spartak: vuole solo il Torino

23 agosto 2017

M'Baye Niang è diventato un problema in casa Milan. Il francese è stato richiesto dallo Spartak Mosca di Massimo Carrera che, per lui, ha messo sul piatto 20 milioni di euro. Una cifra notevole che il Milan, ovviamente, vorrebbe incassare ma che difficilmente entrerà nelle casse dei rossoneri. Il giocatore, infatti, ha già rifiutato più volte la destinazione russa mentre gradirebbe molto il trasferimento al Torino di Cairo - che ha messo sul piatto "solo" 12 milioni di euro - dove ritroverebbe Sinisa Mihajlovic.

Il giocatore e la società sono impegnati in un braccio di ferro che va avanti da giorni, ma da oggi c'è una novità importante: il giocatore non si allenerà più agli ordini di Vincenzo Montella. Niang ha infatti fatto recapitare al Milan un certificato medico che prevede 10 giorni di permesso dal lavoro. La causa? Eccessivo stress. A questo punto la situazione diventa davvero complicata per i rossoneri, anche perché il Torino ha già fatto sapere di non aver intenzione di alzare la propria offerta economica.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail