Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha commentato la vittoria ieri in Coppa Italia ma è tornato anche sulla sconfitta con l’Inter.

Massimiliano Allegri nelle interviste post gara con la Fiorentina a SportMediaset ha affrontato vari temi tra cui anche la rabbia per non far parte delle concorrenti al titolo. “Arrivare in finale era un obiettivo e non era semplice perché venivamo da giorni difficili per le critiche subite dopo il Bologna. La Fiorentina è una squadra forte molto pericolosa negli spazi. Peccato solo non aver segnato il secondo gol prima. Hanno giocato tutti bene, chi è stato schierato dall’inizio e chi è subentrato“.

Se resterò l’anno prossimo? Mi rivedrete per i prossimi tre, se non mi esonerano… Il rimpianto è aver perso contro l’Inter perché quella sconfitta ha deciso il campionato, ma adesso pensiamo alla corsa Champions: calendario alla mano penso che l’avversario più pericoloso sia proprio la Fiorentina. Lapo l’ho sentito anche oggi, è uno dei primi tifosi della Juve, la sua delusione era la nostra: essere fuori dal giro scudetto a quattro giornate dalla fine non è da Juve e mi fa girare le scatole, comunque non dimentichiamo che abbiamo fatto 16 risultati utili quest’anno. Purtroppo nel calcio però non si può sempre vincere“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 21-04-2022


Nicola avverte: “Sono soddisfatto ma non abbiamo fatto nulla”

Serie A: gli arbitri della 34ma giornata