Piero Ausilio

Il direttore sportivo dell’Inter Piero Ausilio cerca di archiviare la grande stagione conclusasi con la conquista dello Scudetto e guarda avanti.

Radio Tv Serie A ha intervistato Piero Ausilio che ha parlato del futuro dell’Inter non solo per quel che riguarda il campo da gioco. “Continuità con Oaktree? Il segnale che è stato dato è questo. Il nostro è un progetto vincente, cerchiamo tutte le volte di migliorarci. Noi non abbiamo voglia di pensare a ciò che è stato, ma a quello che deve essere. La seconda stella è stata fantastica, ma la testa è già al 16 di agosto, al prossimo campionato“.

Sul tecnico

Conta tantissimo il proseguire con Inzaghi. Quando lo abbiamo preso era un allenatore giovane che aveva talento, avevamo intravisto delle qualità. In più volevamo continuità di gioco rispetto a quello che aveva portato Conte. La trattativa per portarlo da noi è stata veloce e rapida, è cresciuto tantissimo e ora è un grandissimo allenatore“. La dirigenza sta negoziando con lui il rinnovo fino al 2026.

Mehdi Taremi
Mehdi Taremi

Su Calhanoglu

Ha parlato lui, ha parlato Calha e credo abbia definito ampiamente la sua situazione per questo e, probabilmente, per i prossimi anni“.

I due arrivi a costo zero

La squadra era completa, poi c’erano queste due opportunità e le abbiamo colte. Sono due giocatori d’esperienza, personalità e qualità: sono convinto che porteranno quel qualcosa in più che ci serviva“. Oltre a loro è molto vicino l’arrivo del portiere Josep Martinez per 15 milioni totali.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 03-07-2024


Inter, Gudmundsson si allontana La Lazio e la Premier le insidie per Marotta

Inter: ecco quanto starà fuori Buchanan