L’attaccante Mario Balotelli torna a parlare della nazionale e di Roberto Mancini evidenziando le difficoltà dell’attacco.

Sky Sport ha intervistato Mario Balotelli sull’eliminazione della nazionale italiana dai playoff Mondiali. “L’eliminazione ha fatto male a tutti, sono stato molto male. Non è questione della convocazione di adesso: il Mondiale era a Dicembre, la possibilità di andare c’era comunque. Non è che mi si erano chiuse le porte e pensavo ‘ok, basta, non ci vado più’. Anzi pensavo ‘magari se vanno al Mondiale gli faccio vedere che posso andarci’. Ho perso una possibilità anche io”.

Roberto Mancini
Roberto Mancini

Vedere l’Italia fuori dal Mondiale fa troppo male. Avendo visto la partita ci sono state tante occasioni. Se parlo per me io sotto porta sono bravino, ma le partite così non è che se metti un giocatore o l’altro allora per forze di cose vinci. Non è detto, non è che se metti Mario vinci, però le possibilità di segnare c’erano. Il calcio è così: a volte la palla non entra. Non l’ho sentito, ma io a Mancini gli voglio bene comunque. Sono felicissimo che rimanga, in pochi anni ha già vinto un Europeo. Ci sta che magari la gente sia delusa per la non qualificazione, ma non puoi dimenticarti dell’allenatore che ha fatto vincere un Europeo a una squadra forte ma per cui nessuno aveva alte aspettative. Sono contento rimanga, se lo merita”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 30-03-2022


Mancini, l’accusa di Criscitiello

La sportività di Morata: “Senza l’Italia è meno Mondiale”