Lo sfogo di Braithwaite dopo il forzato addio al Barcellona: «Ho dimostrato di poterci giocare, ma nessuno credeva in me»

Martin Braithwaite ha parlato ai microfoni dei media danesi per commentare il suo addio al Barcellona, forzato dal club. Di seguito le sue parole nei confronti dei blaugrana.

«Sapevo da tempo che non sarei rimasto. Volevo giocare a calcio e l’allenatore non credeva in me, quindi non c’è stato niente da fare. Ci sono stati momenti in cui pensavo di poter cambiare le cose, ma poi mi sono reso conto che non era possibile. Non ho nulla di negativo da dire sulla mia avventura a Barcellona, penso di aver messo a tacere molte critiche: sono stato il capocannoniere della scorsa stagione, prima di infortunarmi. Ma poi c’è stato un cambio di allenatore e Xavi voleva altro… Ho dimostrato di avere le qualità per giocare nel Barcellona».

L’articolo Barcellona, Braithwaite: «Costretto ad andarmene» proviene da Calcio News 24.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

feed

ultimo aggiornamento: 20-09-2022


Pedri esalta Kessie: «In campo è un animale»

Esonero Allegri, l’ex Milan a rischio: gli aggiornamenti