L’ex difensore e capitano dell’Inter Beppe Bergomi ha parlato dei punti di forza del Liverpool che staserà sarà avversario dei nerazzurri.

Beppe Bergomi ha analizzato le caratteristiche del Liverpool in un’intervista rilasciata al Corriere dello Sport. “L’insidia maggiore per i nerazzurri è che si troveranno di fronte una formazione che ha ritmo, che verticalizza e sfrutta la velocità dei suoi attaccanti. Non pensate che cambi modo di giocare perché è in trasferta: in mezzo presserà e vorrà controllare la partita. Per l’Inter sarà complicato. Per prima cosa l’Inter dovrà sfruttare le situazioni da palla inattiva”.

IM_San_Siro_Vuoto_1
IM_San_Siro_Vuoto_1

I due difensori centrali dei Reds hanno grande struttura, ma gli altri no e Inzaghi ha ottimi colpitori di testa. Bisogna calciare bene le punizioni e gli angoli per sfruttare la differenza di centimetri. Poi non bisognerà aver paura: l’Inter ha giocato un buon calcio anche all’andata con il Real e può ripetersi. Sperando che il risultato sia diverso. Il Liverpool ha una rosa da far paura ed è difficile sceglierne uno da togliere. In avanti sono tutti fenomeni, ma a me preoccupa in particolar modo Diogo Jota. Perché è quello che ha il nome meno altisonante degli altri, ma fa gol in tutte le maniere. Anche di testa. Poi, è chiaro, ci sono Mané Salah“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 16-02-2022


Gasperini: “L’Europa League è una competizione prestigiosa, l’Olympiakos è molto forte”

Mbappé: “Sono ancora del Paris Saint Germain e darò tutto fino alla fine”