L’ex capitano del Napoli Giuseppe Bruscolotti ha parlato del pareggio degli azzurri con la Roma e delle lacrime di Lorenzo Insigne.

CalcioNapoli24 Tv ha intervistato Giuseppe Bruscolotti che si è espresso così sul momento attuale del Napoli. “Il gol della Roma? Da difensore, è preoccupante l’interpretazione dei singoli. Con il 5-4-1 bisognerebbe essere più compatti per chiudere gli spazi, ma nella ripresa la squadra già mostrava segni di cedimento. Non c’era la solita velocità e, dietro la pressione di una buona Roma, il Napoli si è smarrito“.

Penso che finchè non subentra la matematica, per lo scudetto, bisogna provarci in tutti i modi, sperando che davanti possano perdere terreno. Non bisogna mollare, è stato comunque un ottimo campionato anche se nelle ultime partite qualche problemino sta affiorando e quanto di buono fatto fin qui sta cambiando. Insigne rappresenta città, società e compagni di squadra. Le delusioni fanno male, posso capire l’amarezza di Insigne perchè anche io ho perso uno scudetto che sembrava nostro”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 20-04-2022


Juventus, Allegri: “Cambiano le temperature, la stagione è diversa”

Nicola ci crede: “Continuiamo a seguire il nostro sogno”