Entrambe situazioni in stadio discretamente avanzato: le trattative rispettivamente di Udinese e Palermo per il difensore ceco (al solito, semisconosciuto) Jan Rajnoch e per l’attaccante Rogelio Funes Mori, certamente molto più chiacchierato ma ancora lontano dal confermarsi come nuovo Trezeguet, hanno nuovi risvolti. E, quel che più conta, sono entrambe valutazioni che potrebbero prescindere dalla finestra di calciomercato di gennaio.

Certo, arrivassero subito sia Guidolin che Gasperini ne sarebbero felici. Il primo, 29 anni attualmente in Turchia nel Sivassport, coprirebbe il buco Benatia e metterebbe nell’organico friulano quella dose di esperienza difensiva che storicamente il tecnico cerca (i giovani vengono lanciati a centrocampo e in attacco); il secondo non è l’alternativa al sempre più lontano Immobile, ma in quanto vecchio pallino di Lo Monaco andrebbe comunque a ricoprire il ruolo di vice-centravanti (ora il favorito è Rolando Bianchi) con prospettiva di diventare un crack nell’anno successivo.

Il River Plate, a tal proposito, ha già ricevuto di persona tramite il noto procuratore Czyterspiller una carta d’interesse sottoscritta proprio dal club rosanero.

Sotto il punto di vista del prezzo, è abbastanza facile fissare sia l’una che l’altra situazione: per il roccioso Rajnoch alla famiglia Pozzo basteranno 1,5 milioni di euro con ingaggio tra l’altro molto contenuto; Zamparini invece deve ragionare sull’ordine dei 6/7 milioni per Funes Mori, giocatore che però soltanto 5 mesi fa non si poteva strappare a meno di 10.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Calciomercato Palermo Udinese

ultimo aggiornamento: 08-01-2013


Pescara, Perin non si monta la testa: “Contro la Fiorentina prestazione irripetibile”

Calciomercato Lazio: I piani di Lotito per attacco e difesa