Si è disputata la finale di Champions League femminile nello Juventus Stadium, queste le parole di Ceferin nonostante i dissidi.

Queste le parole di Ceferin per la finale di Champions League femminile: “Lo sviluppo del calcio femminile è molto veloce. Abbiamo investito molto nell’educazione e in altre risorse, ma per la UEFA tutti gli aspetti di sviluppo del calcio sono importanti. Il calcio femminile è molto importante, ma allo stesso modo anche il calcio giovanile. Il calcio sta diventando una cosa grande, così come quello femminile: se paragoniamo il calcio femminile di oggi con quello di cinque anni fa, oggi è davvero un altro sport“.

Aggiunge ancora: “Eventi come quello di oggi, la finale di Champions femminile, la centralizzazione dei diritti, investire denaro nella formazione di ragazze e degli allenatori ci permette di promuovere il calcio al femminile negli stati in cui non è così sviluppato. Basti pensare che dieci anni fa c’erano parti d’Europa in cui si pensava che le donne non potessero giocare a pallone e che il calcio fosse solo per gli uomini“.

Aleksander Ceferin
Aleksander Ceferin

Sull’affitto dello stadio: “No, per me no. Abbiamo deciso di far disputare la finale di Champions League a Torino, e abbiamo pagato per lo stadio. Sicuramente non si fa un favore a nessuno, e quindi stasera è il nostro stadio. E non ho nessun coinvolgimento emotivo“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 22-05-2022


Real Madrid, Benzema: “Sono musulmano e osservo il Ramadan”

La Liga denuncia il PSG per il rinnovo di Mbappé