Champions League, Juventus-Ferencváros 2-1 e Lazio-Zenit 3-1

Champions League: Juventus e Lazio battono rispettivamente Ferencváros 2-1 e Zenit 3-1 e restano le seconde del loro gruppo.

La Juventus è riuscita a battere il Ferencváros 2-1 a pochi istanti dal fischio dell’arbitro al termine di un match faticoso sbloccato dall’ungherese Uzuni al 19′. Poco dopo ci ha pensato Cristiano Ronaldo a riequilibrare il risultato con uno splendido gol al 35′, ma per il resto della partita la Juventus ha faticato un po’ ad arrivare al rito. In chiusura, durante i tre minuti di recupero, ci ha pensato Alvaro Morata a sorprendere il portiere ungherese a assicurare alla Juventus la vittoria.

Anche la Lazio è riuscita a trionfare sui russi dello Zenit, chiudendo la partita 3-1 grazie a due reti di Ciro Immobile – al 3′ e al 55′ grazie ad un rigore – ma anche grazie ad un Joaquin Correa riuscito al 22′ ad intercettare un ottimo passaggio del compagno Marco Parolo e ad un tiro dalla distanza che non ha lasciato scampo al portiere russo.

La Juventus resta la seconda squadra del Gruppo G con 9 punti dietro al Barcellona con 12 punti, e anche la Lazio resta la seconda del Gruppo F con 8 punti dietro il Dortmund salito invece a 9 punti.

Juventus-Ferencváros 2-1: il tabellino

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny, Cuadrado, De Ligt, Danilo, Alex Sandro; McKennie (62′ Kulusevski), Bentancur (82′ Rabiot), Arthur (82′ Arthur), Bernardeschi (62′ Chiesa); Dybala (62′ Morata), Ronaldo.
Allenatore: Pirlo

FERENCVAROS (3-4-3): Dibusz; Lovrencsics (78′ Botka), Dvali, Blazic, Frimpong, Heister; Siger (78′ Laidouni), Somalia; Uzuni, Zubkov (70′ Isael), Nguen (70′ Boli).
Allenatore: Rebrov

MARCATORI: 19′ Uzuni, 35′ Ronaldo, 90+2′ Morata

AMMONITI: 67′ Siger, 80′ Danilo. 90+3′ Chiesa

ARBITRO: Siebert (GER)

Lazio-Zenit 3-1: il tabellino


LAZIO (3-5-2): Reina; Patric (59′ Luiz Felipe), Hoedt, Acerbi; Lazzari (68′ Fares), Parolo (59′ Akpa Akpro), Leiva (68′ Cataldi), Luis Alberto, Marusic; Correa, Immobile (80′ Muriqi).
Allenatore: Simone Inzaghi

ZENIT (3-5-2): Kerzhakov; Lovren, Rakitsky, Zhirkov (73′ Azmoun); Malcom, Kuzyaev, Barrios (58′ Driussi), Santos (34′ Sutormin), Mostovoy (58′ Musaev); Erokhin (73′ Shamkin), Dzyuba.
Allenatore: Sergej Semak

MARCATORI: Immobile 4′; Parolo 23′; Dzyuba 25′; Immobile 54

AMMONITI: Barrios 38′; Lovren 48′; Rakitsky 76′; Acerbi 89′

Champions League, stasera Juventus-Ferencváros e Lazio-Zenit

In Champions League comincia il girone di ritorno della fase a gruppi e questa sera scendono subito in campo due italiane, Juventus e Lazio, che alle ore 21 affrontano rispettivamente gli ungheresi del Ferencváros e i russi dello Zenit San Pietroburgo.

Si riparte, dunque, da dove ci si era lasciati, ossia dalle avversarie affrontate nel terzo turno, lo scorso 4 novembre, quando la Juve si impose in trasferta per 4-1 e la Lazio, anch’essa fuori casa, ottiene un buon pareggio per 1-1.

Al momento la Juventus è seconda nel Gruppo G con 6 punti, dietro al Barcellona che ne ha 9 ed è l’una squadra che ha battuto i bianconeri all’andata. Anche la Lazio è seconda nel Gruppo F con 5 punti, dietro al Borussia Dortmund che ne ha 6. I biancocelesti devono guardarsi dal Clube Brugge, che ha 4 punti. Per la Juve la missione è molto più semplice, perché con una vittoria è praticamente agli ottavi, in caso di ko o pareggio della Diyamo Kiev con il Barcellona lo sarebbe anche matematicamente.

Gli avversari del Ferencváros in patria sono reduci da tre vittorie consecutive e ben nove gol messi a segno in tre match tra campionato e Coppa di Ungheria. I bianconeri, invece, dopo l’incontro di Champions hanno giocato solo due partite in Serie A, quella contro la Lazio, a Roma, pareggiata 1-1, e quella in casa di sabato scorso vinta per 2-0 contro il Cagliari. Il Ferencváros guida la classifica del campionato ungherese con 23 punti su nove partite giocate, a +4 dalla seconda (Kisvarda) che ne ha 19, ma ha giocato una partita in più.

Lo Zenit San Pietroburgo, dopo il match del 4 novembre contro la Lazio, ha giocato due partite in campionato e ha ottenuto una vittoria casalinga per 3-1 contro il Krasnodar e un pareggio esterno per 2-2 sul campo dell’Akhmat Grozny. Nel suo campionato è secondo con 31 punti in 15 partite, a -1 dalla capolista CSKA Mosca. La Lazio, oltre all’1-1 con la Juve, in Serie A ha rimediato una vittoria in trasferta per 2-0 contro il Crotone sabato scorso. Nella classifica della Serie A la Juve è quarta con 16 punti, a -4 dal Milan capolista, e la Lazio è ottava con 14 punti, a -6 dai rossoneri.

Juventus-Ferencváros e Lazio-Zenit in diretta tv

Sia Juventus-Ferencváros, sia Lazio-Zenit si possono seguite stasera in diretta tv. La partita dei bianconeri si può vedere solo su Sky Sport Uno e Sky Sport canale 252 e in streaming, sempre se abbonati, tramite SkyGo. Il match della Lazio, invece, oltre che su Sky Sport Arena e Sky Sport, sarà trasmessa anche in chiaro su Canale 5.

Juventus-Ferencváros e Lazio-Zenit: le probabili formazioni

Vediamo qui di seguito le probabili formazioni dei match delle due italiane in campo stasera, con la Juve che si affida a Dybala fin dal primo minuto accanto all’inamovibile Cristiano Ronaldo e la Lazio che ritrova Immobile anche in Champions dopo il ritorno in campo di sabato in seguito alle vicende sulla sua positività-non positività al coronavirus.

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Danilo, Alex Sandro; McKennie, Arthur, Bentancur, Bernardeschi; Dybala, C. Ronaldo.

Ferencváros (4-3-3): Dibusz; Lovrencsics, Blazic, Dvali, Botka; Siger, Kharatin, Somalia; Zubkov, Isael, Tokmac Nguen.

Lazio (3-5-2): Reina; Patric, Acerbi, Radu; Lazzari, Akpa-Akpro, Lucas Leiva, Luis Alberto, Marusic; Immobile, Correa.

Zenit San Pietroburgo (4-3-3): M. Kerzhakov; Karavaev, Lovren, Rakitskiy, Douglas Santos; Zirkhov, Barrios, Ozdoev; Kuzyaev, Dzyuba, Erokhin.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →