L’ex attaccante del Milan torna indietro nel tempo: ecco cosa è successo negli spogliatoi.

Altro che festeggiamenti, il Milan voleva segnare il quarto gol. Hernan Crespo ricorda la finale di Istanbul in quella notte surreale per i rossoneri. Ecco le sue parole: “Come faccio a dimenticarla? Una notte che mi è entrata nell’anima e da lì non se ne andrà mai più. Si è detto che nell’intervallo stavamo già festeggiando: balle. Ricordo che io e Paolo, e anche Sheva, parlavamo di come poter segnare il quarto gol, altro che festeggiamenti!”.

La Champions League è la competizione dei dettagli e anche un piccolo episodio può fare la differenza. Il secondo tempo di quella finale fu a senso unico e regalò, dopo i calci di rigore, la Coppa agli uomini di Rafa Benitez. Una serata indimenticabile (in negativo) per il popolo rossonero.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 01-03-2022


Leao: “Devo tutto a Pioli. Voglio segnare più gol”

Milan-Inter, vince la paura: è 0-0