Cristiano Ronaldo ieri si è sottoposto a un nuovo tampone ed è risultato ancora positivo al coronavirus, tuttavia non sono passati ancora 10 giorni dalla scoperta della sua positività, avvenuta mentre era ancora con la nazionale spagnola, per questo il tampone verrà ripetuto domani. Era, infatti, il 13 ottobre quando si è saputo che il campione aveva contratto il virus.

Nel caso in cui miracolosamente CR7 riuscisse a negativizzarsi entro domani, potrebbe addirittura provare a scendere in campo già per la partita di campionato contro il Verona, infatti gli basta un tampone negativo 24 ore prima del match per poter essere inserito in rosa.

[ghshortpost id=156449 title=”Coronavirus, Spadafora: “Non so se la Serie A arriverà fino in fondo. Ronaldo ha violato il protocollo”” layout=”post_inside”]

Ma quello che più interessa alla squadra e a tutta la società bianconera, oltre che, ovviamente, al diretto interessato, è che Cristiano Ronaldo possa scendere in campo il 28 ottobre nel match di Champions League contro il Barcellona di Lionel Messi.

Quello che si sa, per ora, è che il calciatore portoghese è sempre stato assolutamente asintomatico e infatti ha continuato ad allenarsi, come si è visto sui social, grazie alla palestra che ha nella sua villa vicino Torino.

Ricordiamo che tutta la squadra della Juventus è in isolamento fiduciario, vi si è messa dopo che è stata riscontrata la positività di McKennie. Quindi anche i compagni di CR7 si sottoporranno al test domani, per capire chi andrà in campo e chi ancora non può.

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 22-10-2020


Coronavirus, Spadafora: “Non so se la Serie A arriverà fino in fondo. Ronaldo ha violato il protocollo”

Sondaggio: per 2 italiani su 3 il campionato si dovrebbe fermare