Dopo una lunghissima trattativa alla fine Charles De Ketelaere è riuscito ad approdare al Milan coronando un suo sogno.

Prime parole da giocatore del Milan per Charles De Ketelaere, ecco uno stralcio delle dichiarazioni rilasciate ai canali ufficiali del club. “Diventare un calciatore è qualcosa che si può solo immaginare: ho sempre sognato di esserlo, ma non avrei mai creduto di poter giocare in un club come il Milan. Ora tutto questo è realtà e sono molto orgoglioso. Ho parlato con Maldini e Massara, mi hanno detto che credevano in me e che mi volevano al Milan. Ho avuto dei colloqui con loro, anche i miei agenti erano in contatto sin dall’inizio dell’anno”.

IM_San_Siro_Vuoto_1

Quando inizia il mercato c’è sempre un po’ di confusione, poi ho avuto modo di parlare coi dirigenti del Milan e con Pioli. Volevo assolutamente venire qui, c’è voluto un po’ di tempo ma ora sono felice. Spero di aiutare il Milan a tornare ai grandi successi: gli obiettivi del club sono i miei per le prossime stagioni. È difficile parlare della storia del Milan, ci sono stati tantissimi campioni come Maldini, Ronaldinho e Kakà ma anche gli olandesi come Gullit e Van Basten. Il mio idolo sin da bambino è Cristiano Ronaldo, ma anche il Milan ha avuto campioni incredibili. Da ragazzo ho guardato molti loro video. È stata una squadra fantastica e lo è anche adesso. Il numero 90? Ce l’ho da ragazzino, mi fu assegnato: lo ricevetti e iniziai a giocare bene e quindi non l’ho più lasciato. Mi ha aiutato molto“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 04-08-2022


Milan, De Ketelaere: “Alexis mi ha spiegato che tipo di club è il Milan”

Conte: “Non dobbiamo essere arroganti, il gap con le altre squadre non si è ridotto”