I due dirigenti avrebbero venduto i diritti tv a insaputa della Fifa per benefici personali.

Come riporta Sportmediaset, il presidente di beIN Media e del Psg, Nasser Al-Khelaifi e l’ex numero 2 della Fifa, Jerome Valcke sono di nuovo nell’occhio del ciclone per la questione riguardante la cessione dei diritti tv ad insaputa della Fifa. La procura di Losanna, nell’ambito del processo d’appello sulla questione, ha chiesto 28 mesi di carcere per i due imputati. Nell’autunno del 2020 i due erano stati assolti, ma i pubblici ministeri svizzeri hanno impugnato la sentenza.

Pallone Champions League

Le accuse sono pesantissime: i due imputati avrebbero venduto diversi diritti tv ad altri soggetti per benefici personali. Al-Khelaifi e la Fifa trovarono l’accordo nel 2020 per ritirare le accuse di corruzione già prima del processo del 2020, un precedente che fa tremare il presidente del Psg.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

slider

ultimo aggiornamento: 09-03-2022


Federcalcio ucraina contro il capitano Tymoshchuk per il lavoro allo Zenit

Il Real Madrid batte il Psg per 3-1 e vola ai quarti di Champions