La Fiorentina si approccia alla Serie A con uno Jovic in più al centro dell’attacco: la speranza viola è che non sia come quel Boateng…

Ci sono estati calcistiche che nascono così e non si esce dalla perplessità. Come quella della Fiorentina di Italiano, che in precampionato sembra avere smarrito quella verve dello scorso campionato, soprattutto per quanto riguarda la produzione offensiva. A parte le goleade ovvie contro le squadre di categorie inferiori, lo 0-0 con il Qatar e le due sconfitte con il Galatasaray e il Betis hanno lasciato l’amaro in bocca. Due sole reti in 270 minuti sono un bilancio troppo risicato, anche se l’ultima messa a segno da Jovic dice che il nuovo acquisto sta entrando progressivamente in condizione, quella sufficiente per fornire un contributo importante a una squadra che ha bisogno di tradurre quanto crea (che generalmente non è poco).

Insomma, Jovic non ha ancora acceso d’entusiasmo la piazza, come invece aveva fatto giusto 3 anni fa Boateng in un test che convinse tutti. Anche in quel caso l’avversario erano stati i turchi del Galatasaray. Ma se quest’anno la Viola è uscita dal campo perdendo 2-1, l’11 agosto del 2019 fece poker in quella che era la prima partita dell’era Commisso al Franchi. Kevin Prince realizza il primo gol stagionale trasformando un rigore, per poi servire a Sottil la palla del raddoppio. Quando esce dal campo, stremato dal gran caldo, il ghanese riceve gli applausi che si devono a un giocatore dallo status certificato, col quale è lecito sognare. Ancor più perché Commisso non usa mezzi termini: nei suoi progetti c’è l’intenzione di affiancargli Ribery (proposito che si concretizzerà), Suso (che resterà al Milan) e Balotelli (che si accaserà nella sua Brescia). Boateng partirà bene, in gol alla prima giornata di campionato. Ma si fermerà lì e a gennaio se ne andrà in Turchia.

Perciò, i tifosi viola stiano tranquilli se Jovic dovesse partire lentamente. Talvolta i bagliori estivi sono solo illusioni.

L’articolo Do You Remember? Fiorentina: Jovic non è Boateng. Può essere meglio proviene da Calcio News 24.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

feed

ultimo aggiornamento: 11-08-2022


PSG, Galtier: «Icardi deve giocare altrove, ho parlato con lui»

Kostic Juve, ora è UFFICIALE: depositato il contratto in Lega Calcio