Paulo Fonseca

Il nuovo allenatore del Milan Paulo Fonseca ha le idee chiare sugli obiettivi da perseguire.

Paulo Fonseca ha parlato anche a MilanTv dell’approccio a questa nuova avventura nel calcio italiano. “Devo ringraziare le persone che mi hanno accolto qui. Mi è piaciuto molto conoscere le persone che lavorano nel Club. Mi è piaciuto molto Milanello, le sensazioni sono molto positive”.

Lo stato d’animo

Da allenatore del Milan sento una grande responsabilità ma anche un grande orgoglio. Quando si arriva in un club come il Milan c’è la responsabilità di difendere un club con una storia che conosce tutto il mondo. Bisogna anche avere l’ambizione di vincere, al Milan bisogna lavorare per vincere. Quello che io ho sentito quando ho giocato qua a San Siro è stata un’atmosfera incredibile. Mi aspetto di poter vivere queste emozioni con i nostri tifosi. Mi aspetto di costruire qui un qualcosa che renda orgogliosi i tifosi e avere questa sensazione di essere un tutt’uno con lo stadio quando giochiamo qui a San Siro”.

Paulo Fonseca
Paulo Fonseca

Cosa gli viene in mente quando pensa al Milan

“Tante cose, tanti giocatori. Milan è un club universale. Tutto il mondo conosce bene la storia del Milan. Mi ricordo che seguivo il Milan, la squadra di Gullit, Rijkaard, van Basten, Baresi, Costacurta, Maldini, Tassotti… Tutti questi giocatori che ammiravo molto. La storia del Milan è fantastica. Penso che è difficile non ricordare questi grandi momenti della storia del Milan”.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 10-07-2024


Milan, Visnadi: “Dirigenti scarsi, per Taremi hanno contattato il procuratore sbagliato!”

Milan pronto a ottenere il sì di Fofana, difficile la trattativa col Monaco, due opzioni per Rabiot