Collina, il presidente della commissione arbitrale Fifa, parla in una conferenza durante il vertice Ifab, presenta il nuovo fuorigioco.

Queste le parole di Pierluigi Collina, presidente della commissione arbitrale Fifa, durante il vertice Ifab parla del nuovo fuorigioco.

Ecco le parole: “Confermo che abbiamo svolto test positivi. Gli obiettivi che ci eravamo posti, come maggiore accuratezza e decisioni più veloci, sono state raggiunte nel corso di questi test, ma continueremo a lavorare soprattutto sull’aspetto della tempistica. Dare maggiore certezza nel festeggiare un gol? Ci sono situazioni particolari, magari oggi si festeggia due volte e questo aumenta anche le emozioni in una partita.

Ecco come funzionerà il progetto: “Ci saranno 12 telecamere che tracceranno le posizioni dei giocatori in campo, in particolare 29 estremità legate ai giocatori più il pallone. La linea del fuorigioco non sarà più tracciata dal Var, ma sarà disegnata dalla tecnologia basata sui dati ricevuti.

Aggiunge Collina: “Non ci sarà coinvolgimento del Var, il Var controllerà solo se ci sarà corrispondenza tra quello che ha visto e quello che è stato calcolato dalla tecnologia. Sarà qualcosa di simile alla goal line technology, che è stata molto bene accettata dalla comunità calcistica, nessuno la discute. Siamo fiduciosi che la stessa reazione in termini di accettazione ci sia con il fuorigioco semi-automatico.” Concludendo.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 13-06-2022


Karagumruk, ufficiale Pirlo: “ho sempre seguito i campionati esteri”

Germania-Italia probabili formazioni