Se venissero confermati i legami dell’uzbeko Usmanov con la proprietà dell’Everton, anche questo club potrebbe avere seri problemi.

Il Chelsea potrebbe non essere l’unico club inglese sconvolto dalla guerra Russia-Ucraina. Abramovich ha dovuto mettere in vendita la squadra londinese per paura di sanzioni che le nazioni europee stanno commissionando agli oligarchi russi. Secondo Forbes.com anche l’Everton sarebbe a rischio e potrebbe essere costretto a cambiare proprietà.

Carlo Ancelotti
IM_Carlo_Ancelotti

Il club di Liverpool è controllato da Farhad Moshiri, miliardario britannico e finora nulla di male; sono i legami con l’uzbeko Alisher Usmanov che potrebbero causare problemi. A quest’ultimo infatti è già stata “congelata” una villa in Sardegna e stessa sorte potrebbe subire il suo yacht. L’uzbeko ha lavorato a stretto contatto con Moshiri in molti investimenti; se questo fosse coinvolto anche nella gestione del club sorgerebbe qualche grana di non poco conto. L’Everton sta prendendo le distanze sia da tutti gli sponsor russi, sia da Usmanov, ma bisogna capire quanto quest’ultimo incida ancora nel club; anche se di sicuro non figura tra gli azionisti. Il Financial Times ad esempio sostiene che l’uzbeko nel 2019 ha negoziato l’accordo per portare Carlo Ancelotti ad allenare l’Everton. 

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 08-03-2022


Mistero Ronaldo, va in Portogallo mentre c’è il derby di Manchester

Conte: “All’Inter mi hanno dato ciò che volevo, al Tottenham non succede ma…”