Il tecnico del Tottenham Antonio Conte sostiene che non si può fare un paragone tra le sue ultime esperienze agli Spurs ed all’Inter.

Antonio Conte nella conferenza stampa prima della gara poi vinta contro l’Everton ha citato i suoi anni all’Inter per pungolare la dirigenza del suo attuale club. “Quando sono arrivato all’Inter mi hanno chiesto di vincere in due anni e mi hanno messo a disposizione quello che volevo. Ci siamo riusciti e oggi l’Inter è una delle squadre più forti in Italia“.

IM_pallone_serie_A_2020
IM_pallone_serie_A_2020

Con il Tottenham finora questo non è accaduto, ma sono consapevole che il contesto sia diverso e che non si possano fare paragoni. In Italia la lotta per il titolo è solo tra Juve, Milan e Inter con il Napoli che può inserirsi, in Inghilterra c’è più competizione. Quando sai che hai solo due o tre avversarie da superare si può sperare di vincere in due o tre anni. Mi auguro che nella prossima stagione cambino alcune cose, ma so che non è facile. Sto dando il massimo e così farò fino alla fine”.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 08-03-2022


I legami con la Russia mettono a rischio anche la proprietà dell’Everton

Congelati i beni di Abramovich, conseguenze incredibili per il Chelsea