Gianni Infantino

Le dichiarazioni di Carlo Ancelotti, seppur poi fortemente ritrattate, hanno sollevato il polverone riguardo la competizione chi si terrà l’estate prossima.

A distanza di un anno dall’attesa inaugurazione, il Mondiale per Club 2025 si trova avvolto in grandissime incertezze e dubbi: oltre al noto dissenso del Real Madrid, anche i club italiani Juventus e Inter hanno espresso perplessità.

Dubbi

Nonostante le dichiarazioni ufficiali cerchino di mantenere un fronte compatto, lo spirito critico non manca tra le società europee che, dietro le quinte, sollevano questioni non trascurabili riguardanti il nuovo format della competizione; è il quadro che emerge dalla ricostruzione del Corriere dello Sport. Non è escluso che il torneo possa essere rimandato al 2027, o addirittura a una data ulteriormente posticipata: sarebbero i club stessi che spingerebbero in questa direzione a causa di numerosi intoppi logistici e organizzativi, nonché di un calendario sovraccarico di impegni. Anche per questo Juventus e Inter propendevano per una riduzione delle squadre partecipanti alla Serie A.

Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti

Questione di soldi

Una delle questioni più scottanti riguarda l’aspetto economico. La FIFA aveva inizialmente paventato cifre allettanti come bonus d’entrata per i club partecipanti, promettendo somme che potevano raggiungere i 50 milioni di euro. La realtà sembra molto diversa e le voci che circolano parlano di cifre notevolmente inferiori, da qui il malcontento crescente tra i partecipanti. Un altro problema potrebbe essere quello delle scadenze dei contratti dei giocatori che in diversi casi è fissata per il 30 giugno: potrebbero verificarsi situazioni paradossali che vedrebbero calciatori cambiare squadra a torneo in corso…

L’articolo Il Mondiale per Club è una grossa incognita: anche Inter e Juve sarebbero poco convinte proviene da Notizie Inter.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 15-06-2024


L’Inter valuta due alternative a Dumfries, spunta un’ex Atalanta

L’Inter potrebbe avere già in casa l’erede di Acerbi e De Vrij