I nerazzurri, archiviata la trasferta di Napoli, preparano la serata di gala contro il Liverpool di Klopp.

Questa mattina ad Appiano la squadra sarà partita dal secondo tempo di Napoli per analizzare i temi dell’1-1 contro l’ex Luciano Spalletti. La Gazzetta dello Sport rivede la prestazione dell’Inter e prova a immaginare il primo confronto con il Liverpool. In Champions non si possono commettere errori, specie se di fronte hai un certo Salah, pronto a sfruttare ogni tua incertezza. Ecco perché servirà qualcosa di più, mercoledì prossimo, per fronteggiare la squadra inglese.

Curva Nord Inter

Se il pari esterno contro i partenopei lascia un po’ di amaro in bocca, è altrettanto vero che gli spunti per migliorare sono tanti. Contro i Reds serviranno ritmi più alti, meno errori tecnici e grande attenzione difensiva. Gli errori di de Vrij, tanto per citare un calciatore sottotono dei nerazzurri, potrebbero rivelarsi imperdonabili contro i Reds. A centrocampo, senza lo squalificato Barella, serviranno dinamismo e sacrificio per sopravvivere al pressing asfissiante degli inglesi. L’Inter proverà a fare bella figura anche sul palcoscenico più prestigioso (e complicato).

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

slider

ultimo aggiornamento: 13-02-2022


Inter, ecco quando tornano Correa e Gosens

Berlusconi: “Questo Milan mi piace, può ottenere grandi risultati”