San Siro esterno

La giunta comunale di Milano prova a convincere i due club meneghini, o almeno uno solo, a restare al Meazza.

A Palazzo Marino oggi si sono dati appuntamento le dirigenze dei club di Milano, Milan e Inter, e della società di costruzioni e ingegneria civile e industriale, WeBuild. L’oggetto dell’incontro non era altro che la presentazione ufficiale del progetto di ristrutturazione dello stadio San Siro: la Gazzetta dello Sport ha fatto il punto sulla vicenda.

Proposta di ristrutturazione

In primo piano durante l’incontro, la proposta di WeBuild ha confermato il punto chiave: ci sarà la possibilità di continuare a utilizzare lo stadio anche nel corso dei lavori di ristrutturazione. Questo prevede quindi che in estate i lavori siano molto più intensi visto che in quel periodo non si giocano partite. Il costo dei lavori, stimato in circa 300 milioni di euro, sarebbe a carico dei due club, nell’ipotesi che questi acquistassero la proprietà dell’impianto.

Alessandro Antonello
Alessandro Antonello

Le alternative e l’interesse dei club

Mentre l’interesse dell’amministrazione di Milano, rappresentata dal sindaco Giuseppe Sala, appare chiara nel preferire la permanenza dei club nello storico impianto, i club non hanno ancora escluso altre opzioni. Milan e Inter, infatti, hanno in corso dei progetti paralleli nelle aree rispettivamente di San Donato e Rozzano: queste al momento rappresentano le piste prioritarie per i futuri impianti sportivi dei due club. In particolare, il Milan sta procedendo con accordi di programma che interessano diversi enti per il sito rossonero, inclusi lavori di bonifica ambientale nell’area designata.

L’articolo Inter: novità sul nuovo San Siro, tenutosi incontro con WeBuild proviene da Notizie Inter.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 21-06-2024


Inter e non solo su Tessmann: ecco chi è

Inter, Frattesi punta i piedi: più spazio oppure nulla è impossibile