L’allenatore della Juventus, Max Allegri parla dopo il match vinto contro il Venezia che avvicina la qualificazione in Champions League.

Per Max Allegri l’obiettivo è vicino, quello della qualificazione in Champions League della sua Juventus, ossia l’obiettivo minimo. Queste le parole a Sky dopo la vittoria contro il Venezia: “È stato un buon inizio, un buon approccio alla partita. Poi dopo il gol ci siamo abbassati e abbiamo concesso già nel primo tempo alcune occasioni per il pareggio. Poi l’abbiamo subito e siamo stati bravi e fortunati a riprenderla. Abbiamo trovato un buon Venezia. Potevamo far meglio ma è tre mesi che giochiamo sempre con gli stessi. Arrivare dentro le prime quattro sarà un ottimo risultato.

La partita da titolare di Miretti: “Fabio ha fatto una bella partita, poi è uno che sa giocare a calcio e questo sicuramente lo aiuta. Ha giocato con grande personalità e cercando di giocare sempre la palla in avanti. Ha grandi margini di miglioramento, oggi la squadra si è appoggiato molto su di lui. C’è da ringraziare il settore giovanile che lo ha accompagnato nel suo percorso.

Aggiunge sul finale di campionato: “Mi girano le scatole con me stesso. Magari se Vlahovic fosse arrivato a inizio stagione sarebbero cambiate le cose. Poi abbiamo avuto tanti infortuni. Un eventuale passaggio con il Villarreal ci avrebbe condizionato per la corsa alla Champions… vediamo il positivo: siamo quarti in classifica e abbiamo il Napoli ad un punto. Cercheremo di fare più punti possibili.” Conclude parlando in questa maniera.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 01-05-2022


Milan-Fiorentina formazioni ufficiali

Venezia, Soncin: “Vogliamo arrivare a giocarci tutto fino all’ultimo”