Sono queste le parole di Nicolò Fagioli, centrocampista della Juventus al Twitch ufficiale del club bianconero.

Ecco le parole di Nicolò Fagioli, il regista della Juventus, discute così al canale Twitch ufficiale della società bianconera: “Danilo è un punto di riferimento per me e per la squadra. Oltre a essere capitano ha tanto carisma, ha una parola per i compagni, aiuta i singoli quando non vanno come andare. Mi ha sempre sostenuto fin dai tempi di Pirlo. Lo ammiro tanto come giocatore e come persona. Con Di María non c’è da pensare, si vede in campo. È un fenomeno, è di un’altra categoria. Non vedo l’ora di dargli la palla che fa qualcosa di eccezionale. Anche fuori dal campo è una persona fantastica. Sono felice per lui che ha vinto il Mondiale, così come Paredes”.

Conclude così il giovane mediano: “È stata un’emozione fantastica il gol al Lecce, essendo il primo alla Juve. Mi sono liberato. È stata la settimana perfetta: ho giocato e segnato lì, poi ho giocato in Champions col PSG e poi dopo la domenica il gol all’Inter. Anche lì è stato bellissimo, l’Inter è una rivale della Juve ed è sempre stato il mio sogno segnare contro queste squadre. Esultanza col Lecce? Erano mesi che non giocavo tantissimo, era la mia prima esperienza alla Juve e non è facile giocare. Aver segnato quel gol lì è stata una liberazione, sia per me sia per la squadra. Era una partita difficile, dovevamo confermare la vittoria col Torino”.

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG

Juventus

ultimo aggiornamento: 24-01-2023


Juventus, si studia la difesa: le intercettazioni ignorate da Chinè

Dani Alves, il supporto della famiglia e l’ex moglie