La Juventus da il via alla rivoluzione dell’intera rosa, l’attacco è il reparto che subirà le maggiori modifiche. Restano solo due giocatori.

Dopo l’addio di Dybala alla Juventus si aprono molte strade per il reparto offensivo di Massimiliano Allegri. I due unici punti fermi sono senza dubbio: Dusan Vlahovic e Federico Chiesa, i due ex Fiorentina per valori ed età rappresentano il futuro della società bianconera. Andando assolutamente verso un tridente moderno pieno di forza e velocità.

Non è certo di restare nemmeno Alvaro Morata, solamente con un grande sconto dall’Atletico Madrid e con un contratto non altisonante lo spagnolo potrebbe rimanere a Torino. Allegri apprezza comunque particolarmente lo spagnolo.

Giacomo Raspadori
Giacomo Raspadori

L’altro giocatore destinato a lasciare la Juventus è Kean, che ha deluso le aspettative e Max Allegri non si fida di lui per i big match. Il giocatore sarà riscatto come da accordi dall’Everton ma sarà subito messo sul mercato. Bernardeschi ad oggi è più fuori che dentro alla rosa bianconera che verrà quindi rinfondata.

Raspadori piace a Max Allegri nella sua idea può giocare a sinistra come attaccante esterno oppure come seconda punta dietro Vlahovic. Ma non solo si punta ad un grande esterno che salta l’uomo come può essere Pulisic. Zaniolo viene visto più come un centrocampista più che attaccante ma Allegri lo vede come l’uomo che può ricoprire più ruolo per dar equilibrio alla squadra.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Calciomercato Juventus

ultimo aggiornamento: 21-03-2022


Juventus, addio Dybala: ecco chi può essere il nuovo numero dieci

Premier League, Aston Villa: pronti 70 milioni per Kalvin Phillips